MotoGP, Sete Gibernau: “Marquez mi ricorda Rossi”

Sete Gibernau
Sete Gibernau (©Getty Images)

Sete Gibernau nel 2017 lo vedremo spesso nel box del team Repsol Honda. L’ex pilota, infatti, sarà consulente speciale di Daniel Pedrosa. Cercherà di aiutare il compagno di Marc Marquez ad essere più competitivo, migliorando sia sotto l’aspetto mentale che tecnico.

Non sarà come Luca Cadalora, che segue Valentino Rossi ovunque nel corso del campionato MotoGP. La sua presenza sarà meno frequente, ma comunque importante per Dani. Il 31enne di Sabadell non ha mai vinto un titolo nella classe regina del Motomondiale. Ci è andato non lontano e ha sprecato qualche occasione, soprattutto a causa di cadute e infortuni. Questi possono essere gli ultimi anni per provarci. Ha un contratto fino al 2018 con la Honda e sa che deve dare tutto, perché in ballo c’è pure il suo posto in squadra. Ha rivali fortissimi, però sta lavorando per essere la sorpresa del Mondiale 2017.

Gibernau su Pedrosa, Rossi, Marquez e Vinales

Intanto Gibernau ha speso parole di elogio per Pedrosa nella sua intervista concessa ai giornalisti Pere Flores e Damià Aguilar nel libro ‘A 300 per Hora’. Queste le sue parole: “E’ talento puro. Deve solo sapere che può tornare a riempire il cassetto dei desideri. Se ce la fa, sarà candidato al cento per cento per vincere il campionato mondiale”. Un discorso di fiducia in se stesso, soprattutto. E sotto questo aspetto Sete vorrà lavorare con il pilota Honda per fargli fare un salto di qualità.

Tra gli avversari da battere ci sarà, ovviamente, Valentino Rossi. L’ormai ex rider parla così del Dottore, ricordando pure i loro duelli in pista: “Abbiamo fatto cose molto belle, sono orgoglioso di aver combattuto faccia a faccia con un fenomeno. Ha grande entusiasmo nel correre. Ci sono stati momenti in cui sembrava che si fosse perso, invece si è reinventato”.

Un acerrimo rivale di Valentino è Marquez, che secondo Gibernau assomiglia al nove volte campione del mondo: “Mi ricorda Rossi”. Invece su Maverick Vinales ha detto: “E’ una miscela di Lorenzo e Marquez, ha un po’ di entrambi, e quest’anno deve dimostrare se con il suo talento può gestire ciò che comporta avere Rossi affianco”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)