Michele Pirro: “Lorenzo non fare gli errori di Rossi”

Michele Pirro (©Getty Images)

Michele Pirro è entrato prepotentemente tra i nomi più caldi in MotoGP dopo che è stato nominato da Jorge Lorenzo come suo analista di pista. Lo spagnolo, infatti, dopo essere stato a lungo a colloquio con il collaudatore della Ducati ha deciso che fosse la figura più adatta per affiancarlo in questa nuova avventura a Borgo Panigale.

Come riportato da “Superbikeplanet.com”, Michele Pirro ha affrontato lo spinoso tema dello sviluppo della Desmosedici GP17, a quanto pare, infatti, in casa Ducati sono decisamente soddisfatti degli ultimi test: “La nuova carenatura ha dato i risultati sperati, siamo riusciti a riprodurre l’effetto dato dalle alette, ma abbiamo perso un po’ in termini di velocità. Non so se useremo la configurazione vista negli ultimi test anche nella prima gara, perché in Qatar non serve ridurre l’effetto anti-wheeling”.

Quando si parla di Jorge Lorenzo però Michele Pirro è fermo nel sottolineare che lui essendo da anni un collaudatore Ducati supporta entrambi i piloti con utili feedback per sviluppare meglio la moto.

Michele Pirro: “Lorenzo in Qatar lotterà almeno per il podio”

Arriva poi improvvisa anche una mezza stoccata a Rossi: “Jorge ha vinto 5 titoli, quindi sa come andare in moto, gli ho solo consigliato di capire questa Ducati e di non trasformarla in una Yamaha. Qualcun altro ci ha già provato e non ha funzionato. La Desmosedici può andare davvero forte, ci si deve adattare a questa moto non viceversa. Naturalmente a Borgo Panigale stanno lavorando anche per consegnare una moto che risponda alle richieste di Lorenzo”.

Michele Pirro poi ha confermato che Lorenzo non si è ancora adattato al 100% alla nuova moto, anche se quando si parla della prima gara afferma: “Il Qatar è una pista dove sia Ducati che Lorenzo vanno molto forte, quindi mi aspetto che lotti almeno per il podio, anche se c’è un Maverick Vinales da contrastare, che nei test è stato impressionante. Credo che anche Dovizioso farà bene, a Losail ha sempre raccolto buoni risultati, inoltre lo vedo concentrato”.

Antonio Russo