Nico Rosberg ‘pazza’ idea: ritorno in F.1 come team leader

Nico Rosberg (©Getty Images)

Nico Rosberg non sarà sulla griglia di partenza al Gran Premio d’Australia del prossimo 26 marzo. Il campione del mondo in carica di F.1 sarà un semplice spettatore, oltre che ambasciatore Mercedes, dopo il suo clamoroso ritiro. Ma ogni sua dichiarazione o presenza nel paddock balza subito in primo piano.

Tutti si chiedono cosa sta progettando il campione tedesco per il futuro. Ha deciso di lasciare il Circus per dedicare più tempo alla sua famiglia, ma sembra difficile restare lontano dalle piste. “Non farò nulla di speciale. Sto analizzando diverse opzioni, ma in modo rilassato”, ha dichiarato recentemente Nico Rosberg a ‘Sport Bild’. “Voglio continuare a correre in qualche modo, ma non tornerò come pilota, per nessun motivo. Sarò sempre grato, ma la mia vita è cambiata per andare in pensione. Ho seguito il mio cuore e sono felice di chiudere il mio libro da campione di F1”.

L’unica porta che si chiude in maniera decisa è quella di essere un pilota. Ma sta seriamente prendendo in considerazione l’ipotesi di essere team manager di una scuderia. “Leader di un team? Non voglio dire no, ci sono molte cose che possono essere possibili”, ha aggiunto Nico Rosberg. “Ci sono molte ipotesi. Una potrebbe essere quella di aiutare gli altri ad avere successo come piloti, come direttore o manager”.

Lo scorso 2 dicembre ha sconvolto il mondo dello sport annunciando il suo addio alla Formula 1. In Catalunya è tornato al box Mercedes come semplice spettatore. Seguirà il Gran Premio di Melbourne in televisione. Ma è pronto a far parlare ancora di sè con una notizia clamorosa, seppur non ancora ufficiale. “In questo momento sto principalmente focalizzando l’attenzione su progetti sociali per i bambini e le persone svantaggiate. Essi significano molto per me”. A breve potrebbe ufficializzare il suo nuovo ruolo di team manager. Stay tuned!

Luigi Ciamburro