Daniel Ricciardo: “Sulla buona strada per insidiare Mercedes e Ferrari”

Daniel Ricciardo (©Getty Images)

Alla luce dell’esito dei test invernali del Montmelo sembrerebbe facile indicare come favorite al mondiale 2017 Mercedes e Ferrari. Ma siccome non bisogna mai dare per vinta una scuderia che schiera come capo progetto il genio Adrian Newey, sarebbe sbagliato togliere dalla lista la Red Bull. Nel recente passato in grado di operare recuperi quasi impensabili.

A questo proposito si è espresso Daniel Ricciardo punzecchiato sul possibile nascondino in salsa catalana. “Spero sia andata così. Diciamo che a parità di condizioni dovremmo essere in lotta con i migliori. Per il momento non siamo riusciti a posizionarci al vertice. L’augurio è di farcela in Australia!”.

“Seriamente ci aspettiamo di essere in grado ad un certo punto di infastidire i più forti”. Il pensiero dell’australiano riportato da La Gazzetta dello Sport. “A Barcellona la Ferrari ha tenuto un passo impressionante sin dal primo giorno. Mi piacerebbe vederla mantenere queste performance e insidiare le Frecce d’Argento. Noi siamo sulla buona strada ma ci manca ancora un po’ di velocità. Sarebbe fantastico avere tre team in grado di contendersi il mondiale”.

“Per quanto mi riguarda comunque sono tranquillo. Ricordo le difficoltà dei test del 2014 e durante il campionato l’arrivo di tre vittorie. Per questo qualora a Melbourne non fossimo sullo stesso livello delle principali concorrenti non ne uscirò preoccupato. La nostra arma segreta è la capacità di sviluppare l’auto lungo tutta la stagione. E in questa occasione sarà ancora più importante”. Ha proseguito nell’analisi.

Successivamente interrogato sulla nuova formazione Mercedes il drive di Perth ha affermato: “Considero Bottas un pilota veloce con in mano una grande chance. Tuttavia secondo me sarà Hamilton il candidato numero uno al titolo. Seguito da Vettel. Magari anche la Red Bull potrà giocarsela. Speriamo però che non sia soltanto una lotta interna. Sebbene sarebbe interessante!”.

Infine proprio sulla convivenza con il collega di box Verstappen Daniel Ricciardo ha concluso. “Il rapporto con Max è stabile. E’ positivo avere un compagno rapido che ti tiene sempre in corsa. In pista poi ci divertiamo e talvolta siamo aggressivi. Per una questione di età ed esperienza sono quello più saggio. Quando ero con Sebastian invece, essendo lui già campione nutrivo soltanto rispetto”.

Chiara Rainis