MotoGP: Finlandia, una porta per conquistare la Russia

MotoGP (©Getty Images)

La MotoGP 2017 è in partenza per il primo round, che si disputerà in Qatar. A Losail gli occhi di tutti sono puntati sul nuovo pilota Yamaha, Maverick Vinales, che raccolta l’eredità di Jorge Lorenzo, approdato in Ducati, sembra intenzionato a voler lottare sin da subito per il titolo. Più opaca, invece, la stella di Valentino Rossi, offuscata dall’età che corre, e questa è una notizia, più veloce di lui. Il Dottore nei test è apparso in notevole affanno.

La MotoGP però vuole aprirsi anche a nuovi mercati e soprattutto non vuole farsi cogliere impreparata. Proprio per questo si sta già programmando il 2018, anche se c’è un grosso punto interrogativo e riguarda il Gran Premio della Finlandia. L’accordo è stato raggiunto dagli organizzatori e dalla Dorna già nel 2016, la gara si dovrebbe tenere sul circuito di Kymi Ring, a Iitti, una cittadina a circa 110 km nord-est da Helsinki.

MotoGP, ritardi sui lavori in Finlandia

Il tracciato misurerà 4,6 km, purtroppo però l’inverno rigido ne ha rallentato i lavori e quindi la MotoGP potrebbe approdare in Finlandia con un anno di ritardo, nel 2019. La Dorna in ogni caso è pronta ad attendere, anche perché questo Gran Premio potrebbe rappresentare un’ottima opportunità per aprirsi a nuovi mercati.

Il Kymi Ring, infatti, si trova a 300 km da San Pietroburgo. Il Gran Premio della Finlandia quindi potrebbe rappresentare per la MotoGP una valida opportunità per accedere al mercato russo. La Dorna però si attende un cospicuo afflusso sugli spalti anche da parte di persone provenienti da Estonia, Lettonia e Lituania.

L’impegno per coinvolgere questo paese nel Motomondiale è massimo. In Moto3 è già presente un pilota finlandese, il 16enne Patrik Pulkkinen, che guiderà nel team Peugeot MC Saxoprint. La Finlandia, inoltre è impegnata anche per quanto concerne i team. In Moto2 e in Moto3, infatti, è presente con il Red Bull KTM Ajo.

Antonio Russo