Michelin MotoGP, stagione 2017 ricca di novità

Michelin MotoGP
Tecnici Michelin a Phillip Island (©Getty Images)

Michelin si prepara alla nuova stagione di MotoGP dopo aver raccolto dati durante il 2016 e nei test pre-campionato. Sarà un Motomondiale ricco di novità anche dal punto di vista dei pneumatici e l’azienda di Clermont Ferrand è attesa dalla prima grande prova a Losail il 26 marzo.

Nella tappa di Valencia dell’anno scorso il brand francese ha portato un nuovo pneumatico anteriore slick, su cui ha lavorato per tutto l’inverno e nei test pre-stagionali. Il risultato è stato soddisfacente e, aggiunto ad un pneumatico posteriore con più grip, dimostra quanto Michelin sia impegnata a fornire le migliori gomme possibili per la MotoGP. Ma non sarà l’unica modifica in vista del prossimo campionato.

Michelin si prepara al via!

Il nuovo regolamento prevede tre mescole sia per la ruota anteriore che per quella posteriore (nel 2016 erano due). Questo consentirà ai piloti di avere a disposizione una più ampia scelta di pneumatici, così da poter consentire una strategia di gara più labile nonostante il fornitore unico. Altre novità saranno l’eliminazione delle gomma intermedia e una gomma slick morbida in più per i due piloti che si qualificano alla Q2 dopo essere passati per la Q1.

Uno dei più grandi cambiamenti per il 2017 vedrà l’introduzione del ‘Tyre Detection System’. Si tratta di un sistema di identificazione wireless dei pneumatici che consentirà ai telespettatori di sapere quali gomme adottano i piloti in ogni momento. Il sistema funziona in combinazione con un sensore di pressione dei pneumatico, che invia un segnale alla centralina e viene poi ritrasmesso. Tutti i pneumatici avranno quindi un codice a barre univoco che servirà a segnalare quale pneumatico è montato su ogni moto.

Nicolas Goubert, Vice Direttore, Direttore Tecnico e Responsabile del programma MotoGP, freme per l’inizio della nuova stagione. “Abbiamo avuto tre test di successo e hanno confermato la direzione che stiamo prendendo con le gomme per la stagione 2017. Abbiamo introdotto il nuovo pneumatico anteriore a Valencia e ha funzionato molto bene. Dopo le tre prove i piloti hanno dato un feedback molto favorevole e utile, così sappiamo che ci stiamo muovendo nella direzione giusta per le loro esigenze”.

Rispetto ad un anno fa Michelin si trova in una situazione migliore. I piloti chiedevano più trazione al posteriore e sono stati accontentati. “Abbiamo ascoltato le loro richieste per avere più trazione al posteriore, perché ogni pilota vuole sempre andare più veloce e accelerare di più. Quindi abbiamo lavorato su questo e ancora una volta crediamo di aver fornito ciò che i piloti stanno cercando”.