Un futuro assieme per FCA e Volkswagen?

Sergio Marchionne, FCA (©Getty Images)

Il prossimo futuro potrebbe regalare una partnership FCA- Volkswagen. A dichiararlo, o meglio a non escluderlo il direttore generale del marchio tedesco Matthias Müller, che tuttavia ha voluto precisare come non vi siano ancora state conversazioni vere e proprie.

In realtà a lanciare in maniera non troppo peregrina l’idea era stato il big boss di Fiat-Chrysler Sergio Marchionne. In occasione del Salone dell’Auto di Ginevra. Allora il manager abruzzese aveva definito la fresca unione tra il Gruppo PSA (Peugeot-Citroen)  e la General Motors Europa imbattibile. Il motivo? I numeri. In pratica considerato il bacino d’utenza delle auto prodotte dei due colossi ci si troverebbe davanti al secondo più importante produttore di macchine del mondo.

Un pericolo scongiurabile soltanto con una risposta pan per focaccia, ossia un matrimonio tra potenti. Tesi da sempre sostenuta da Mr. Maglioncino. Grande fan delle corporate con l’obiettivo di gestire meglio le risorse per dare vita a vetture più attente all’ambiente e tecnologicamente avanzate.

“Se non si raggiunge una certa soglia di marcato, si finisce per avere ritorni davvero magri e un margine di business piuttosto ridotto. Dunque bisognerà trovare una soluzione”. Le parole del dirigente riportate da Autocar.

“Non c’è stato alcun contatto tra me e Marchionne finora. Ma mai dire mai”. Il commento di Müller nel corso della conferenza annuale del Gruppo VW. “Insomma anche se non mi sento di respingere la possibilità, ancora non ne abbiamo discusso. Diciamo che da quando ho preso il comando nel 2015 ho avuto ben altri problemi da affrontare”. Ha affermando facendo un velato riferimento al diesel-gate, lo scandalo delle emissioni occultate e delle irregolarità del sistema anti-inquinamento .

“Ad ogni modo a mio avviso le dimensioni non contano”. Ha smorzato rispondendo alla provocazione del Presidente Ferrari. “La quantità non è il nostro target primario. Noi puntiamo ad essere un costruttore vincente sotto tutti gli aspetti”.

Chiara Rainis