MotoGP, Gigi Dall’Igna: “Ducati non pronta per il titolo”

Gigi Dall'Igna
Gigi Dall’Igna (©Getty Images)

Gigi Dall’Igna nel giorno della presentazione del team Ducati MotoGP 2017 non si era nascosto: l’obiettivo è lottare per vincere il titolo. Dopo i progressi degli ultimi anni, la casa di Borgo Panigale ambisce a giocarsela per il Mondiale.

L’ingaggio di un cinque volte campione del mondo come Jorge Lorenzo rientra in quest’ottica. Alla squadra mancava un top rider e adesso ce l’ha. Ovviamente al maiorchino serve del tempo prima di avere un feeling perfetto con la Desmosedici GP17. Per nove anni è stato in Yamaha, guidando moto completamente diverse. Normale un periodo di adattamento, anche se nei test in Qatar si sono comunque visti progressi. Il tracciato di Losail si presta bene alle caratteristiche della rossa e dei suoi piloti, dunque non è probabilmente il banco di prova più attendibile. Però iniziare bene la stagione, che scatterà tra due settimane, è importante in vista poi dei successivi impegni.

Gigi Dall’Igna, Jorge Lorenzo e il titolo MotoGP

Gigi Dall’Igna è colui che ha rivoluzionato il reparto corse della Ducati, portando quelle innovazioni necessarie per far uscire la scuderia dal tunnel in cui si era infilata nel negativo periodo in cui c’erano Valentino Rossi e una moto quasi inguidabile. Grazie all’ingegnere veneto molte cose sono cambiate in positivo. Il team si è avvicinato a Honda e Yahama, la Desmosedici è adattabile a più piloti e ci sono ottime prospettive future.

Il Direttore Generale di Ducati Corse in un’intervista concessa a Movistar MotoGP ha avuto modo di commentare la situazione di Jorge Lorenzo. Queste le sue parole: “Sta facendo un lavoro difficile, cambiare moto è complicato quando hai sempre guidato la stessa. E’ normale che incontri qualche difficoltà e cerchiamo di risolverle”.

Dall’Igna ha ribadito quello che è l’obiettivo del team di Borgo Panigale, cioè vincere il titolo, però ha anche ammesso che per adesso non è ancora pronto per farcela: “Il nostro obiettivo dopo aver ingaggiato Lorenzo è quello di lottare per il Mondiale. Non siamo ancora pronti per farlo, ma abbiamo le soluzioni per ridurre i nostri problemi. Ho un solo obiettivo e sarà lo stesso nell’anno che verrà e sempre fino a quando sarò qui. Il mio unico obiettivo è che Ducati diventi campione del mondo”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)