Marc Marquez: “Siamo più vicini a Vinales”

Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez ha concluso i test in Qatar non certo nel migliore dei modi. Staccato di 660 millesimi da Maverick Vinales è apparso decisamente in affanno. A peggiorare le cose di una giornata già di per sé grigia sono state anche le tre cadute in cui è incappato il giovane pilota spagnolo. In Honda però non sembrano preoccupati della situazione e guardano con fiducia al futuro.

Come riportato da “Motorsport.com”, Marc Marquez ha così dichiarato: “Anche l’anno scorso è successo che ho avuto dei problemi in questo test, quindi non è niente di nuovo. C’è girato tutto storto. La prima caduta è stata causata dal fatto che sono arrivato lungo in frenata, sono finito nella ghiaia e sono scivolato. Poi più tardi, poco prima di provare la simulazione di gara sono caduto ancora. Facendo uno stint più lungo ho cercato allora di spingere di più per capire dove era il limite e ho fatto un errore. L’ultima caduta è stata colpa mia”.

Marc Marquez: “Sinora meglio dell’anno scorso”

“Trovare il limite in questo circuito è molto difficile e le cadute sono solo il frutto delle condizioni in cui si disputa questo test. A conti i fatti non possiamo di certo essere felici di come sono andate le cose. Non è stato di certo il migliore test pre-campionato, ma non sono del tutto scontento. Il ritmo è abbastanza buono. Vinales è il pilota che si è piazzato in cima nelle classifiche, ma noi non siamo messi male, siamo pronti a lottare”.

“Sul giro secco siamo decimi, ma in realtà sul ritmo stiamo messi abbastanza bene. Il pre-campionato quest’anno è andato meglio rispetto all’anno scorso, qui a livello di ritmo nel 2016 pagavamo 7 decimi su Lorenzo, ma ora siamo molto più vicini a Vinales. Un podio in questo Gran Premio sarebbe un ottimo risultato”.

Antonio Russo