MotoGP, Cal Crutchlow: “Vinales è sempre stato un divo”

Cal Crutchlow (©Getty Images)

La MotoGP 2017 parte il 26 marzo a Losail. Tra i piloti più accreditati per la vittoria nel primo round del Motomondiale c’è Maverick Vinales. In crescita anche le quotazioni di Jorge Lorenzo, che dopo un primo approccio difficile con Ducati sembra aver trovato finalmente la quadratura. Tra i piloti più attesi però c’è anche Cal Crutchlow, che nell’ultima stagione ha raccolto i suoi primi 2 successi in MotoGP, nel Gran Premio della Repubblica Ceca e nel Gran Premio d’Australia.

Il Team LCR punta forte su una stagione da protagonista a ridosso dei top team, magari approfittando di qualche strafalcione dei big per cogliere qualche altra vittoria. Come riportato da “Speedweek.com” Cal Crutchlow ha così dichiarato: “Dobbiamo guardare piloti come Zarco e Folger che hanno una moto molto buona, Tito Rabat è stato in realtà più veloce di loro ed era con loro in Moto2 qualche anno fa. Honda ha piloti molto forti, che possono far fronte a questa situazione”.

Cal Crutchlow: “Se Marquez scende in campo sono dolori”

“Se questi piloti avessero fatto male l’anno scorso non sarebbero qui con Honda, non è facile, ma devono fare il loro lavoro. L’anno passato avevamo cominciato male, ma alla fine Marc ha vinto il mondiale. Pedrosa era sempre lì e anche io ho dato il mio contributo. Mi sento bene per la stagione 2017, ma posso fare ancora meglio. Honda è la mia squadra e questo è importante per me. Credo che possiamo essere competitivi come lo scorso anno”.

Cal Crutchlow  parla anche di Vinales: “Maverick Vinales è ancora lo stesso ragazzo dell’anno scorso, è sempre stato un divo, una rock star, anche con la Suzuki. Lui è un ragazzo molto simpatico e talentuoso. Spinge molto, la sua moto è la migliore in fatto di guidabilità. Era già forte in Suzuki, ma se Marc comincia a competere con lui allora sarà nei guai”.

Antonio Russo