Test F1 Spagna 2, Vettel davanti nella terza mattina

Sebastian Vettel (©Ferrari Twitter)

Sotto il sole e con una temperatura di 21 °C si è aperta la penultima giornata di test invernali della F1.

A dettare il passo sostenuto da un mega cuore Ferrari apparso sulle tribune del Montmelo è stato Sebastian Vettel. Competitivo sin dalle prime battute della sessione e anche per merito delle gomme ultrasoft capace di segnare un 1’19”024 imbattibile per la concorrenza.

Impegnato nelle rilevazioni aerodinamiche e attento al cronometro soltanto sul finale Lewis Hamilton si è fermato in seconda piazza con un 1’20”018 su ultramorbida.

Dietro al pilota Mercedes, di appena un decimo, Esteban Ocon su Force India, attivo con le soft e le supersoft.

Autore di appena 33 giri Daniil Kvyat ha dimostrato ancora una volta le difficoltà della STR12 a prendere il ritmo.

E pure Daniel Ricciardo su Red Bull ha dovuto aspettare oltre un’ora prima di prendere la via della pista. Forse ancora per i postumi del problema al motore accusato da Verstappen nei minuti conclusivi del turno di mercoledì. L’australiano si è dedicato perlopiù all’aerodinamica girando le le medie e le gialle.

Stesso genere di lavoro per Kevin Magnussen con la Haas, pur avendo marcato l’1’20”863 con le rosse.

Stava andando tutto bene per Stoffel Vandoorne con la McLaren. Quando dopo aver completato 32 tornate e segnato l’1’21”348 con ultrasoft si è fermato alla curva 1 per un guasto tecnico. Provocando l’uscita della bandiera rossa. Rientrato ai box, il belga ci ha riprovato salvo poi rimanere di nuovo bloccato alla curva 10.

E’ partito presto ma ha risolto poco Jolyon Palmer su Renault. Quindi Marcus Ericsson su Sauber, autore addirittura di 88 tornate e infine Lance Stroll su Williams. Pure lui molto attivo ma con un crono di 1’24”863 piuttosto distante da quello registrato da Sebastian Vettel.

Test F1 Catalunya, Day-7: tempi e classifica provvisoria (h 13)

1 Vettel Ferrari 1:19.024
2 Hamilton Mercedes 1:20.018
3 Ocon Force India 1:20.161
4 Kvyat Toro Rosso 1:20.416
5 Ricciardo Red Bull 1:20.824
6 Magnussen Haas 1:20.863
7 Vandoorne McLaren 1:21.348
8 Palmer Renault 1:22.418
9 Ericsson Sauber 1:23.330
10 Stroll Williams 1:24.863