Fittipaldi EF7 GT: un sogno in fibra di carbonio

Fittipaldi EF7 GT (©Pininfarina Official)

L’edizione 2017 del Salone dell’Auto di Ginevra si sta davvero rivelando una fucina di sogni a quattro ruote.

Ultima ad essere svelata tra i tanti concept dalla tecnologia estrema l’attesissima Fittipaldi EF7 Vision Gran Turismo by Pininfarina. Una supercar ultraleggera, tutta in fibra di carbonio. Immaginata dal campione di F1 e vincitore della 500 miglia di Indianapolis Emerson Fittipaldi e poi realizzata dalla Casa italiana. Specializzata in auto corsaiole.

Tema ispiratore di questa vettura, slanciata nella forma ed aggressiva nell’aerodinamica, oltre che dotata di un ottimo rapporto peso-potenza: lo squalo. Maneggevole e dalle grandi prestazioni la E7 si presenta come un pezzo veramente avanguardista. Spinta da un motore V8 da circa 600 cv ad aspirazione naturale con cambio integrato, presenta come plus sospensioni e sistema frenante sviluppati dalla HWA AG, un telaio ultraleggero in fibra di carbonio e un centro di gravità eccezionalmente basso. Il tutto per far sentire guidatore e passeggero comodi e sicuri anche alle alte velocità.

La Fittipaldi EF7 GT sarà prodotta in numero limitato. Gli acquirenti avranno l’opportunità di avvantaggiarsi della consulenza diretta dello stesso “Rato”. Altresì di seguire un corso di guida predisposto dal brasiliano. E di iscriversi al Fittipaldi Racing Club. Che fornirà esclusive esperienze di guida ad alte prestazioni nei principali circuiti del globo.

I fortunati potranno personalizzare la propria auto e realizzare un allestimento su misura. Scegliendo tra diversi tipi di ruote, colorazioni Pantone e numeri di gara personali, nonché tra diverse posizioni del logo.

Se mancano le disponibilità ma si è amanti dei videogame. La EF7, del tutto uguale all’originale, potrà essere comunque saggiata nel mondo virtuale. Gran Turismo e FIA, hanno infatti creato dei Campionati Gran Turismo certificati.

“Questa macchina vuole permettere a uomini e donne di tutto il mondo di sperimentare veramente un nuovo livello di entusiasmo e passione per le corse e superare i propri limiti nei più prestigiosi tracciati di gara”. Ha spiegato Fittipaldi. “I proprietari devono aspettarsi affidabilità, minori costi di manutenzione, meccanica essenziale e team di tecnici. Il che significa più tempo ed ebbrezza sulla pista”.