Test F1 Spagna 2, Felipe Massa si conferma il più rapido nella prima giornata

Felipe Massa (©Getty Images)

Sotto un cielo assolato e una temperatura di circa 15 °C si è conclusa la prima giornata degli ultimi test di F1 a Barcellona.

In un pomeriggio che ha visto parecchio traffico in pista, a risultare il migliore è stato Felipe Massa. Grazie all’1’19”726 segnato al mattino con gomme supersoft. Il brasiliano della Williams ha fatto una vera full immersion completando in tutto 168 tornate utilizzando soft e medie.

In seconda piazza si è mantenuto Daniel Ricciardo con il crono di 1’19”900. Poco più indietro il ferrarista Sebastian Vettel. Il più attivo sul tracciato assieme al paulista di Grove con 168 giri.

Al quarto posto resta Lewis Hamilton, che ha lasciato il sedile nel turno pomeridiano a Valtteri Bottas. Il finnico distante dal collega di Mercedes di cinque decimi scarsi ha quasi doppiato l’inglese in termini di giri effettuati. 83 contro 49.

Sesto con un tempo di 1’21”347 Esteban Ocon. Subito uscito con le supermorbide il francese ha piazzato il giro veloce prima di dedicarsi alla distanza per arrivare ad un totale di 140 tornate.

Nico Hulkenberg con la Renault è riuscito ad infilarsi a ridosso della top 5 con una Renault apparsa poco competitiva al mattino con Jolyon Palmer, rallentato da problemi alla power unit. Il tedesco ha tuttavia fatto sventolare la bandiera rossa. Che ha poi portato alla fine della sessione. Quando è rimasto fermo, forse a causa della mancanza di benzina sufficiente per il rientro ai box, mentre stava affrontando il settore centrale.

Buon lavoro per Kevin Magnussen su Haas, che ha compiuto diversi run con soft usate. E per Daniil Kvyat su Toro Rosso. Sul finale impegnato nelle simulazioni di pit stop.

Decimo e piuttosto lontano da Felipe Massa Stoffel Vandoorne. Al contrario delle apparenze, la McLaren ha patito ancora noie al motore a livello elettrico. Per cui i meccanici sono stati costretti a sostituire l’unità. Risultato. Il belga ha potuto girare soltanto da metà turno in avanti.

Undicesimo Pascal Wehrlein. Sostituito a parere del paddock a sorpresa da Marcus Ericsson nel pomeriggio. Ma per la Sauber secondo programma. L’1’23”630 dello svedese però non può far sorridere la scuderia di Hinwil. Handicappata da un propulsore Ferrari 2016.

F1 Test Catalunya, Day-5: tempi e classifica

1 Massa Williams FW40 1:19.726

2 Ricciardo Red Bull Racing RB13 1:19.900 +0,174

3 Vettel Ferrari SF70-H 1:19.096 +0,180

4 Hamilton Mercedes W08 1:20.456 +0,730

5 Bottas Mercedes W08v 1:20:924 + 1,198

6 Ocon Force India VJM10 1:21.347 + 1,621

7 Hulkenberg Renault 1:21:589 + 1,863

8 Magnussen Haas F1 VF-17 1:21.676 +1,950

9 Kvyat Toro Rosso STR12 1:21.743 + 2, 017

10 Vandoorne McLaren MCL32 1:22.537 + 2,811

11 Wehrlein Sauber C36 1:23.336 +3,610

Ericsson Sauber C36 1:23:630 +3,904

13 Palmer Renault RS17 1:24.790 +5.064