Sergio Marchionne: “Vettel e Raikkonen felici. Obiettivo vincere”

Sergio Marchionne
Sergio Marchionne (©Getty Images)

Sergio Marchionne e tutti in Ferrari sperano che il 2017 sia l’anno del rilancio. Lo scorso campionato è stato molto deludente rispetto a quelle che erano le aspettative iniziali. Lo stesso presidente si era molto sbilanciato, però poi ha dovuto fare mea culpa e ammettere il fallimento.

Dai primi test di F1 a Barcellona le sensazioni sono state positive. La nuova Ferrari SF70H ha dato buone impressioni e c’era soddisfazione nel team, anche se nessuno si monta la testa. Bisogna attendere l’inizio del Mondiale per capire i valori reali in pista. Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen hanno pure un contratto in scadenza e vorranno il massimo. Ci si gioca molto in questo 2017. Tutti nella squadra devono dare il 100%.

Sergio Marchionne sulla Ferrari e la F1

Intanto Sergio Marchionne dal Salone di Ginevra 2017 ha parlato proprio della scuderia di Maranello: “Finora, sono ottimista. Ho visto i risultati di Barcellona – riporta Speedweek -. I piloti Vettel e Raikkonen sono felici. L’obiettivo è la vittoria, come sempre. Sono impressionato da come funziona la macchina, è superiore al modello 2016″. Parere positivo pure sui nuovi regolamenti del campionato F1: “Tutto sembra molto promettente. E’ stata una scelta giusta”.

Il presidente della Ferrari ha avuto modo di esprimere un giudizio anche sulla nuova proprietà della Formula1, ovvero Libery Media: “Dobbiamo essere molto grati a Bernie Ecclestone per quello che ha fatto per questo sport. Per quanto riguarda le nuove persone che hanno acquistato questo sport, a quanto mi risulta, hanno l’intento di riaccendere l’interesse degli appassionati”.

Marchionne è fiducioso sul futuro del Cavallino Rampante e in generale del Grande Circus delle quattro ruote. C’è grande curiosità di veder cominciare il campionato per capire se la monoposto rossa è veramente competitiva e se le nuove regole porteranno maggiore spettacolo alla F1.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)