Boss KTM: Dorna ci sa fare, la Formula 1 no

Carmelo Ezpeleta e Stefan Pierer
Carmelo Ezpeleta e Stefan Pierer (©Getty Images)

La MotoGP vive un momento di aureo splendore. Non è una novità che riesca a coinvolgere più della Formula 1. Il CEO di KTM, Stefan Pierer, fa i complimenti alla Dorna alla vigilia del debutto ufficiale in classe regina del team austriaco.

Nel Circus da tre anni domina la Mercedes, velando di monotonia i Gran Premi, tanto da subire una preoccupante emorragia di pubblico. Le nuove regole potrebbero apportare una ventata di novità sul massimo Mondiale delle quattro ruote. Ma la conferma arriverà dal responso della pista a partire dal primo Gran Premio di Melbourne. In attesa che il nuovo ruolo di Liberty Media faccia il suo corso.

La MotoGP e i segreti del successo

Musica diversa in MotoGP, capace di attirare sempre più spettatori. Trainata da un campione leggendario e carismatico come Valentino Rossi, dai continui duelli al vertice e, dulcis in fundo, dall’arrivo di un giovane arrembante come Maverick Vinales. Ogni tassello sembra cadere nel posto più appropriato. Basti pensare ai nove vincitori diversi in 18 gare nella stagione 2016.

“Il promotore è molto professionale”, ha affermato Stefan Pierer a Motorsport-Total.com. “Rispetto alla Formula 1 il manager ha individuato con precisione dove il denaro deve essere utilizzato. Ad esempio l’elettronica standard è di grande aiuto”. Impossibile negare quanto la centralina unica abbia contribuito ad accorciare le distanze tra i costruttori e a rendere più avvincenti i Gran Premi.

Inoltre Stefan Pierer ha elogiato il congelamento del regolamento per i prossimi cinque anni. Tutti i team hanno potuto beneficiarne, comprese le aziende più piccole. “Se le norme di recente introduzione in Formula 1 renderanno il 2017 più avvincente resta da vedere. Molti si aspettano il contrario”. Ma per il boss KTM l’importante è il futuro roseo della MotoGP. “Quest’anno mi aspetto una delle migliori stagioni della MotoGP, con i costruttori che hanno puntato molto sui giovani. In particolare il nostro ex campione Moto3 Maverick Vinales… è tutto una sorpresa”.

L.C.