MotoGP, svelata l’Aprilia RS-GP 2017

Aprilia RS-GP 2017 (photo Facebook)

Un anno fa l’Aprilia RS-GP ha fatto il suo debutto nei test di Doha, la prima MotoGP sviluppata interamente da Aprilia Racing per competere nella classe regina del Motomondiale. Appena dodici mesi più tardi, il progetto tutto italiano deve ora trovare ulteriori conferme, come dimostrato già nei test di Valencia, Jerez, Sepang e Phillip Island.

Presso la sede di Noale è stato presentato il team 2017 e le nuove livree delle moto affidate ad Aleix Espargaro e Sam Lowes. Aleix è tornato in Aprilia dopo anni di lontananza, ha trovato subito il giusto feeling con la sua RS-GP, soprattutto in termini di stabilità in frenata. Il pilota spagnolo è stato anche in grado di testare l’evoluzione 2017 della MotoGP, approvando i progressi compiuti rispetto alla versione 2016 e dimostrando di saper essere competitivo durante le prove ufficiali.

Sam Lowes sta prendendo confidenza con un prototipo che è molto diversa dalla Moto2 che ha guidato in passato, sia in termini di prestazioni che di stile di guida. Durante le prove ha compiuto evidenti progressi e migliorato le sensazioni in sella.

L’ottimismo dei vertici Aprilia Racing

Roberto Colaninno, Amministratore Delegato e Direttore del Gruppo Piaggio, ripercorre le tappe di questo prestigioso progetto. “Aprilia Racing rappresenta uno dei punti di eccellenza tecnologica del Gruppo Piaggio. In realtà, le corse sono il punto più alto della sperimentazione e lo sviluppo di soluzioni tecnologiche da cui tutti i prodotti e i marchi del gruppo traggono beneficio. L’anno scorso, abbiamo introdotto la RS -GP, la prima MotoGP progettata e costruita interamente qui a Noale. Nella seconda metà della stagione ha mostrato progressi evidenti, coerentemente finendo nella Top-Ten”.

Da quest’anno Aprilia Racing alza l’asticella delle aspettative. “Vogliamo continuare il nostro trend di crescita ed essere una minaccia per i produttori che sono in questa classe da decenni. Abbiamo tutto il necessario per raggiungere questo obiettivo: il personale, tecnologia, esperienza e tanta passione. La storia sportiva di Aprilia vanta 54 titoli mondiali, la maggior parte dei quali, non meno di 28 , sono stati guadagnati da Aprilia con il Gruppo Piaggio”.

Romano Albesiamo, Aprilia Racing Manager, rinfocola l’entusiasmo della casa di Noale. La nuova moto è stata ottimizzata a livello di peso ed equilibratura, nelle prestazioni del motore e nel pacchetto di elettronica. Durante la pausa invernale gli ingegneri Aprilia hanno svolto un gran lavoro e adesso la strada da seguire è più nitida. “Tutti capiscono l’importanza della sfida che abbiamo di fronte e la nostra carenatura anteriore è solo l’esempio più visibile della dedizione di Aprilia per l’innovazione – ha sottolineato Romano Albesiano -. Il nostro obiettivo, dopo aver mostrato che siamo sempre in grado di lottare per la top-10, è quello di migliorare ulteriormente”.