Antonio Giovinazzi, buona la prima! “Aspetto, sono un pilota Ferrari”

Antonio Giovinazzi
Antonio Giovinazzi (©Getty Images)

Antonio Giovinazzi ha chiuso positivamente la sua prima esperienza ufficiale in Formula 1. Il 23enne pugliese è sceso al Montmelò per due giorni al volante della Sauber, al posto dell’infortunato Pascal Wehrlein. Da oggi torna ad essere il terzo pilota Ferrari avendo fatto tesoro della prima esperienza al fianco dei big.

Giovinazzi ha instaurato un buon feeling con la Sauber C36 e nella giornata di giovedì ha messo a segno 84 giri nell’arco dell’intera giornata. L’ultimo giorno di test è stato contrassegnato dalla pista bagnata artificialmente che ha messo a dura prova la gestione delle gomme, passando dalle wet alle intermedie, fino alle soft e ultrasoft, man mano che si asciugava l’asfalto.

“E’ stata un’altra giornata positiva – ha dichiarato Antonio Giovinazzi dopo il test -. Siamo stati in grado di testare diverse mescole con gomme da bagnato e asciutto. Sono complessivamente soddisfatto dei due giorni di test, durante i quali sono stato in grado di eseguire una buona quantità di giri e di acquisire più esperienza”.

Dal 7 al 10 marzo si ritornerà in pista in Catalunya per una seconda sessione di prove ufficiali. Non è chiaro se Wehrlein sarà o meno in pista, ma l’italiano è già pronto a ripetersi in caso di necessità. “Non ne ho idea. Aspetterò, sono un pilota Ferrari e sono a disposizione”, ha detto in un’intervista a Motorsport. “Sono contento per quanto fatto in questa giornata, tanti giri, tanti chilometri e pochi errori. E soprattutto quest’ultimo era il mio obiettivo”. D’altronde l’obiettivo per il 2018 è essere ai nastri di partenza.