Jonas Folger alla carica: “Non temo nessuno”

Jonas Folger
Jonas Folger (©Getty Images)

Jonans Folger ha iniziato con il piede giusto la nuova avventura in MotoGP. Dopo tre stagioni in crescendo in Moto2 Yamaha Tech3 ha deciso di puntare sul giovane tedesco. A Phillip Island ha chiuso la seconda sessione di test con il quarto tempo nella classifica combinata.

Il rookie classe 1993 ha fatto anche meglio del suo compagno di squadra, Johann Zarco, il due volte campione iridato della classe intermedia. Una scelta coraggiosa per il team satellite Yamaha che finora sta premiando. “Mi sono allenato molto duramente, ho lavorato in palestra per aumentare la mia massa muscolare e ho anche girato tanto in moto”, ha detto Jonas Folger a Motogp.com.

“Penso che ho un rookie molto forte come compagno di scuderia e questo è un bene perché possiamo scambiarci le informazioni; posso imparare direttamente da lui. Credo che sarà una sana rivalità – ha sottolineato -. Ad ogni mio miglioramento lui risponde migliorando a sua volta, mi aiuta a crescere. È una grande persona e un gran pilota, abbiamo una buona relazione”.

Soddisfatto del feeling subito instaurato con la M1, l’obiettivo minimo sarà conquistare il titolo di “rookie of the year”. Ma prima di fare pronostici è saggio attendere la prima gara a Losail del prossimo mese. “Dopo i primi due test ho avuto delle impressioni positive e siamo soddisfatti, ma sicuramente possiamo fare meglio. Se in Qatar riusciremo a fare un ulteriore passo in avanti credo che potrà essere un buon fine settimana di GP quello a Losail”.

Su un tracciato difficile come quello australiano Jonas Folger ha dimostrato di aver attutito bene il salto in classe regina. Servirà costanza e impegno per confermare i buoni propositi. Non temo nessuno e rispetto tutti. Potrò avere una visione più chiara dopo il primo GP ma spero in una competizione corretta con tanto spettacolo”.