F1, Sergio Marchionne: “Ferrari, passi avanti enormi”

Sergio Marchionne
Sergio Marchionne (©Getty Images)

La Ferrari ha cominciato bene i test di F1 a Montmelò, vicino a Barcellona. Ieri è sceso in pista Sebastian Vettel, stampando un ottimo secondo tempo. Un crono poco distante da quello di Lewis Hamilton, ma ottenuto con gomme medie.

Infatti a stupire è stata la velocità della monoposto italiana senza la necessità di utilizzare gomme morbide, differentemente dal pilota Mercedes e da altri concorrenti. Un buon segnale, anche se si tratta comunque di test e non bisogna esaltarsi. Oggi sul tracciato catalano è sceso invece Kimi Raikkonen con la SF-70H, proseguendo il lavoro di sviluppo iniziato ieri dal compagno. Il finlandese su gomma media al mattino ha ottenuto il secondo miglior crono, dietro al solito Hamilton, che invece ha sfruttato gli pneumatici supersoft. Si attende ora il turno pomeridiano per vedere se il campione del mondo 2007 limerà il gap da 1″848 rimediato.

Sergio Marchionne fiducioso sulla Ferrari

Intanto Sergio Marchionne, a margine della presentazione della mostra ‘Driving with the Stars’ presso il Museo Enzo Ferrari di Modena, ha parlato della scuderia di Maranello. Il presidente della Ferrari si è così espresso in merito alle prime impressioni sulla monoposto: “E’ più potente di sicuro. Sono contento – riporta Premium Sport -, da quello che ho visto ieri. Le previsioni che avevamo fatto si sono poi avverate”.

La nuova SF-70H finora ha impressionato positivamente e c’è la sensazione di aver fatto notevoli progressi rispetto al 2016. Marchionne conferma: “Il comportamento della macchina in pista ha dato risultati in linea con le aspettative. Un passo avanti enorme rispetto a dove eravamo l’anno scorso”. Il presidente della Ferrari non si sbilancia sulle chance del team di vincere il titolo F1 2017: “Siamo ottimisti, ma non so se vinceremo il campionato. Però quest’anno non ci dobbiamo vergognare ed è importante”.

Il Mondiale 2016 di F1 fu molto deludente per la scuderia di Maranelli. I passi avanti del 2015 avevano illuso e Marchionne si era spinto a dire che ci sarebbe stata la possibilità di lottare con la Mercedes. Ma le aspettative sono state tradite da risultati negativi. Nessuna vittoria, tanti problemi e sorpasso della Red Bull nella classifica costruttori. Questa stagione deve essere quella del rilancio, quello vero.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)