Ford Fiesta ST, grande novità al Salone di Ginevra (VIDEO)

Ford Fiesta ST (Youtube)

Il Salone di Ginevra di quest’anno promette tante novità e una delle più attese è sicuramente il lancio della nuova Ford Fiesta ST. Il marchio statunitense è pronto, infatti, a lanciare sul mercato la sua utilitaria in versione sportiva. A sospingere questa nuova versione della Fiesta ci penserà un motore  EcoBoost, 3 cilindri da 1.5 litri capace di sprigionare ben 200 CV. Sarà inoltre possibile scegliere tra 3 diverse modalità di guida: “Normal”, “Sport” e “Track”. Il lancio sul mercato è previsto per inizio 2018 in versione 3 e 5 porte.

La vettura è leggermente ammorbidita nelle forme e presenta una vasta gamma di personalizzazioni. Ad impreziosire il davanti ci pensa una griglia a nido d’ape di forma trapezoidale. Per quanto concerne le gomme, invece, saranno incastonate intorno a cerchi in lega da 18″. La Ford Fiesta ST potrà vantare una coppia massima di 290 Nm e un’accelerazione che va da 0 a 100 in 6,7 secondi.

Ford Fiesta ST, migliorato il sistema di infotainment

La Ford Fiesta ST, inoltre sarà anche in grado di disattivare dei cilindri dell’EcoBoost quando non è richiesta la piena potenza, così da limitare le emissioni di CO2 e il consumo di carburante lasciando inalterate però le prestazioni della vettura. L’abitacolo presenta sedili sportivi Recaro e un volante che ricorda quello delle auto da competizione. Inoltre si potrà anche optare per la vernice esterna per la nuova tonalità Liquid Blue.

Per quanto riguarda i sistemi di infotainment, la nuova Ford Fiesta ST sarà equipaggiata dal SYNC 3, con un touchscreen da 8 pollici. Grandissima novità per i comandi vocali, migliorati sotto ogni punto di vista. La vettura, infatti, sarà in grado di soddisfare richiesta come: “Trovami un parcheggio”, “Trovami un ristorante” o ancora “Devo fare rifornimento”. Insomma vi sembrerà di viaggiare sempre in compagni, anche quando sarete da soli. Ford punta molto su questo modello e spera che replichi il successo di vendita delle versioni che l’hanno preceduto.

Antonio Russo