Morte Paul Walker: Porsche sotto inchiesta

Paul Walker (©Paul Walker Twitter)

Nuovi e inquietanti dettagli starebbe emergendo nelle ultime ore dall’inchiesta sulla morte di Paul Walker. L’attore di Fast and Furious deceduto il 30 novembre 2013 a Los Angeles mentre era a bordo di una Porsche Carrera GT. Come passeggero.

Secondo il quotidiano statunitense USA Today uno dei legali incaricati dalla figlia Meadow. Tale Jeffrey Milam. Avrebbe scoperto un CD contenente alcune email provenienti dall’azienda tedesca per occultare altri incidenti simili avvenuti negli anni appena precedenti.

A quanto pare, infatti,  200 delle 1280 vetture vendute tra il 2004 e il 2006 sarebbero andate distrutte in sinistri. Uno strike che in maniera fraudolenta avrebbe aiutato la Casa a rendere più raro e di prestigio il modello in questione.

Come? Contravvenendo ad una regola stabilita nel 2006 dalla National Highway Traffic Safety Administration. Per cui  qualunque veicolo in commercio in America deve poter contare su un sistema di stabilità al suo interno. In pratica di tratta di un apparecchio. Il cui nome varia a seconda del produttore. Che attraverso sensori elettronici connessi ai freni dovrebbe rallentare l’auto e aiutare il conducente a mantenerne il controllo in caso di velocità sostenuta, in curva e su fondo scivoloso. Un device assolutamente utile secondo l’Istituto Assicurativo di Sicurezza Stradale. Capace di “ridurre di quasi un terzo gli incidenti mortali e dell’80% i capottamenti”.

“La Porsche ha cercato scientemente di tenere nascoste prove fondamentali e negare l’accesso alla parte offesa a informazioni necessarie per il corretto svolgimento del processo, con il solo obiettivo di proteggere l’immagine del brand”. Ha sostenuto il legale Milam in un comunicato ufficiale. “In questo modo risulta impossibile fidarsi del consiglio di difesa”. Ha aggiunto sottolineando che il sistema legislativo. In casi del genere. Prevede una reprimenda trasformabile in pena pecuniaria da 53,000 dollari.

Da parte sua il marchio di  Zuffenhausen continua a nicchiare schierandosi dietro a vari “no comment”.

Ricordiamo la Porsche su cui viaggiava Paul Walker è  andata completamente distrutta dalle fiamme scoppiate dopo l’impatto contro un palo della luce e due alberi.

Chiara Rainis