Jorge Lorenzo: “Con cambi regolamento Ducati svantaggiata”

Jorge Lorenzo (©Getty Images)

La MotoGP 2017 sta per partire, ma per ora a tenere banco sono le famose alette. Gli ingegneri ora sono a lavoro per ridisegnare le carenature visto che la famosa novità aerodinamica è stata ufficialmente bandita per il prossimo campionato. La Ducati aveva intenzione di mantenere il segreto sino all’inizio di stagione in Qatar, ma questo non è stato possibile. Jorge Lorenzo, infatti, ha completato il suo primo test con la Ducati a Valencia con la nuova soluzione prima di abbandonarle nelle prove in Malesia e Australia per le modifiche apportate al regolamento.

Come riportato da “autosport.com” lo stesso Jorge Lorenzo si è lamentato della mancanza delle due alette: “A Sepang non ho sentito così tanto la differenza, ma in Australia, soprattutto con il vento si è sentita tanto. Al massimo della velocità, l’anteriore inizia a muoversi e bisogna rallentare. A Sepang invece, non ho percepito tanto la cosa”.

“In questa cosa Ducati era più avvantaggiata e ora con questo cambio di regolamento ha perso uno dei suoi punti di forza. Dovremo avere una moto diversa per compensare tale mancanza e non perdere troppo in curva”.

Andrea Dovizioso: “Abbiamo sofferto tanto il vento”

Anche il compagno di squadra Andrea Dovizioso sembra pensarla allo stesso modo: “Abbiamo fatto tanti progressi, soprattutto l’ultimo giorno. Naturalmente è difficile cambiare le vecchie abitudini. Questa moto richiede uno stile di guida diverso, ma una volta capito si faranno dei passi avanti. Con le gomme nuove la moto stava lavorando molto meglio, ma su questa pista tutte le Ducati hanno fatto fatica”.

“Questa è una pista dove si va a tutto gas solo sul rettilineo e quello è uno dei nostri vantaggi. La moto, inoltre, soffre di più il vento. La Ducati affronta in maniera diversa il vento rispetto le altre”. Insomma questa moto sembra davvero soffrire tanto la perdita di queste famigerate ali.

Antonio Russo