Cristian Gabarrini: “Stiamo facendo il possibile per aiutare Lorenzo”

Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo non era partito proprio bene nella sua avventura in Ducati, diversi problemi, infatti, ne avevano inficiato le prestazioni. In Australia però la situazione sembra essere nettamente migliorata. Lo spagnolo, infatti, ha girato vicino ai tempi del compagno di squadra Andrea Dovizioso, che diciamoci la verità un pochino di esperienza in più con questa Ducati ce l’aveva.

A parlare di Jorge Lorenzo e del suo particolare momento, attraverso “motogp.com” questa volta è Cristian Gabarrini, capo meccanico Ducati: “Abbiamo lavorato per trovare il set-up giusto. Alla fine è stato importante che Jorge si sia trovato bene così possiamo essere positivi per il futuro e la prima gara. C’era molto vento in Australia, ma abbiamo avuto tutti le stesse difficoltà, è molto difficile capire se la direzione che si sta percorrendo per sviluppare la moto sia giusta o meno”.

Cristian Gabarrini: “Peccato non aver provato le gomme morbide”

“Certe cose hanno a che fare più con lo stile di guida. Stiamo parlando di due moto diverse. Dopo tanti anni di Yamaha Lorenzo ha assimilato quel modo lì di guidare. Naturalmente stiamo facendo del nostro meglio per migliorare la moto e aiutarlo in maniera più veloce. Credo sia stato un vero peccato che non abbiamo potuto vedere all’opera le gomme morbidi al mattino, erano le condizioni ideali”.

“In Michelin hanno bisogno di informazioni e per noi è importante sapere quale è il pneumatico migliore da utilizzare. Naturalmente questa non è una priorità, ma è comunque un obiettivo importante. Stiamo cercando di mettere a punto la migliore moto possibile per Jorge, poi di conseguenza arriveranno anche i tempi sul giro secco”.

Jorge Lorenzo in questo momento sembra essere quello più indietro tra i contendenti al titolo in cui sembrano una spanna sopra gli altri Vinales e Marquez. Lo spagnolo però se riesce a risolvere gli ultimi problemi con la sua Ducati potrebbe ritornare a fare prepotentemente la voce grossa in MotoGP.

Antonio Russo