MotoGP, Suppo: “Marquez veloce, ma non contento ancora”

Livio Suppo
Livio Suppo (©Getty Images)

In casa Honda quest’anno ci sono più sorrisi rispetto a un anno fa. Tra i test di Sepang e quelli di Phillip Island, il team ufficiale Repsol ha avuto buone risposte da moto e piloti. Marc Marquez velocissimo, soprattutto sul passo. E anche Daniel Pedrosa è andato bene.

Dodici mesi fa la situazione non era delle più positive, c’erano tanti problemi e dubbi. Sembrava una missione complicatissima quella di vincere il titolo mondiale. Invece l’obiettivo è stato raggiunto e con meno difficoltà del previsto, considerando che gli avversari a volte si sono fatti fuori da solo. Senza, ovviamente, nulla togliere alla straordinaria capacità della squadra e alla bravura di Marquez.

MotoGP, Suppo su Marquez e non solo

Livio Suppo, team manager del team Repsol Honda, ai microfoni di Sky Sport si è così espresso al termine dei test di Phillip Island: “Sono stati tre giorni interessanti. Vinales si è confermato, dove lo metti va forte con la Yamaha. Si è confermato anche Marc, che sta facendo test invernali meno difficili dell’anno scorso. Non è ancora contento al 100% di quello che ha, però è sicuramente veloce. Pure Dani è veloce, nonostante non sia la pista più adatta alle sue caratteristiche”.

L’ex dirigente Ducati ha avuto modo di esprimere il suo pensiero anche su altri piloti, sia delle squadre Honda clienti e sia di altre case: “In generale per quanto riguarda Honda direi che anche Cal e Jack stanno andando bene, quindi è sicuramente un inizio di stagione migliore rispetto allo scorso anno. Per quanto riguarda gli altri, una Suzuki difficile da analizzare, perché a Sepang erano stati veloci mentre a Phillip Island hanno fatto un po’ più fatica. Difficile interpretare anche Lorenzo, però Dovizioso su una pista che non adora è stato forte. Mi sembra che ci sia equilibrio”.

Molti già parlano di un duello Marquez-Vinales per il titolo mondiale MotoGP, ma bisogna aspettare le prime gare per capire meglio i valori reali in pista. I test danno alcune indicazioni, però poi sono i gran premi a determinare tutto. E ci sono piloti che si esaltano di più durante le corse che nelle prove. Come Valentino Rossi…

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)