MotoGP, Maverick Vinales: “Con Marquez ci sarà da divertirsi”

Maverick Vinales
Maverick Vinales (©Getty Images)

Maverick Viñales sorride dopo la terza giornata di test MotoGP a Phillip Island. Conquista un altro best lap mettendosi i big alle spalle e ribadendo l’intenzione di lottare per il titolo mondiale. Il neo pilota Yamaha firma un ottimo 1’28549 e distacca Marc Marquez di 294 millesimi, Valentino Rossi di 0,9″. Il Motomondiale 2017 sarà un affare tra i due giovani spagnoli?

Il “diavolo” di Figueres colpisce ancora e mette in allerta gli avversari. Al termine del day-3 a Phillip Island Yamaha si strofina le mani, certa di aver trovato un più che valido sostituto di Jorge Lorenzo. “Sono andato molto bene. Mi sentivo a mio agio. Nella seconda parte, anche se era stanco, ho continuato a girare su 1’29” basso. Abbiamo fatto un ottimo lavoro oggi, abbiamo già definito il set-up della moto, i due long run ci aiuteranno in Qatar per migliorare l’elettronica”.

Ancora una volta Maverick Vinales ha conteso il primato al campione in carica della Honda. “Sembra che Marquez ed io siamo un passo avanti, ci sarà da divertirsi”, preannuncia il pilota Yamaha. In attesa che Valentino riesca a risolvere i suoi problemi di configurazione che qui a Phillip Island sono emersi in tutta la loro gravità. “Non ho notato molto sull’altro lato del box. Sono rimasto molto concentrato sul nostro lavoro. Questa pista, in fondo, non è facile. Se non stai bene è difficile andare veloce. Bisogna avere un sacco di fiducia con la parte anteriore”.

Adesso bisognerà attendere un mese prima di tornare in pista in Qatar e ci sarà ancora tempo per migliorare la moto. “Sarà difficile ripetersi, il Qatar è un’altra musica. La Ducati vola lì. Noi cerchiamo di essere al cento per cento. Ramon (Forcada) mi sta aiutando a migliorare l’elettronica, in modo da fare un sacco di giri”. Favorito per il GP del Qatar? “Mi sento motivato, ma dovremo lavorare il doppio”.

Nell’attesa di conoscere il futuro Maverick Vinales incassa i complimenti del compagno di squadra Valentino Rossi. “Con la Yamaha è stato molto veloce dal primo giorno. Inoltre, ama il circuito di Phillip Island. Lui guida molto veloce e qui è anche più veloce con il ritmo”. Battere l’ex pilota Suzuki non sarà impresa facile per nessuno.