Valentino Rossi: “Il regalo più bello? Essere a Phillip Island”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi chiude la seconda giornata di test a Phillip Island all’ottavo posto. Un compleanno dal retrogusto amaro che accusa un ritardo di 0,8″ dal compagno di squadra Vinales. Buone le sensazioni al mattino, cattive al pomeriggio. Del resto i test prestagionali servono anche a provare strade che verranno poi abbandonate.

Da domani si cambia musica e si cercherà il time attack. Valentino Rossi proverà nuovi aggiornamenti dopo la prestazione opaca di oggi. “È stato un giorno difficile, specialmente nel pomeriggio mentre la mattina non è andata così male. Abbiamo provato diversi tipi di gomme e lavorato sul passo, non è così male. Nella seconda parte di test abbiamo provato a modificare qualche cosa sulla moto ma non abbiamo riscontrato miglioramenti e ho fatto un po’ troppa fatica. Domani proveremo a seguire un’altra direzione perché non sono stato tanto competitivo”.

Peccato non aver potuto celebrare il suo 38° compleanno con un buon crono. Ma il Dottore sembra accontentarsi in attesa di trovare le giuste soluzioni per la sua M1. “Il regalo più bello è essere qui a Phillip Island, protagonista di questi test. È difficile, ma è la cosa più bella che posso fare”. Ma in queste ore Valentino sarà sicuramente con gli uomini del suo staff per capire cosa non va. “Adesso mi siedo con i miei ragazzi nel box e analizzeremo tutto. Poi speriamo di migliorare per venerdì”.

Nell’ultima giornata di Test MotoGP a Phillip Island, quando sarà prevista una simulazione di gara, sarà vietato sbagliare. Lasciare l’Australia con buone sensazioni farà bene al morale. “L’obiettivo è quello di migliorare il tempo sul giro. Forse farò anche un altro long run, al fine di capire dove ci troviamo con il ritmo di gara”. D’altronde il pallino di Valentino Rossi è essere pronto per il GP del Qatar.