Valentino Rossi: “Non sono competitivo, dobbiamo cambiare strada”

Valentino Rossi Phillip Island
Valentino Rossi (©Getty Images)

Nella seconda giornata di test ufficiali a Phillip Island Valentino Rossi è in affanno. Chiude all’ottavo posto con otto decimi di ritardo dallo scatenato Maverick Vinales che sigla ancora una volta il miglior corno di giornata. Nella giornata di ieri il Dottore è riuscito a mettersi alle spalle il compagno di squadra, ma stamane qualcosa è andato storto.

Un compleanno dal sapore amarognolo per il campione di Tavullia, impegnato fino a domani con i test prestagionali in Australia. Cenetta intima con amici e colleghi, ma da festeggiare c’è ben poco. Dopo la pausa pranzo lo staff VR46 ha allestito la la Yamaha M1 con alcuni aggiornamenti che non hanno funzionato

“Prima della pausa pranzo avevo un buon passo, ero molto veloce e più del giorno precedente – ha detto Rossi come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Dopo abbiamo fatto modifiche, ma non sono andate bene e abbiamo fatto fatica. Per l’ultimo giorno cambiamo strada perché così non sono tanto competitivo”.

Il calo di prestazioni non è da imputare all’assenza della doppia carenatura intravista in Malesia. “Su alcune piste è utile e su altre no. Qui andiamo bene senza. Siamo concentrati per andare più forte sul giro secco ma anche trovare più consistenza sul passo”, ha aggiunto Valentino Rossi. Ma sin dalle prime uscite è evidente che la grande sfida 2017 sarà contro Marquez e Vinales, entrambi sempre molto veloci.

“Il pericolo è Marquez, lui è molto veloce sul passo. Vinales va forte con le gomme nuove ma poi cala… Ma sono abituato a compagni forti, anche l’anno scorso c’era da soffrire. Io cerco di migliorare – ha concluso il pesarese – e di farmi trovare pronto per il Qatar”.