Test Phillip Island, Vinales: “Marquez è alto livello”

Maverick Vinales
Maverick Vinales (©Getty Images)

Maverick Vinales vola ancora con la sua Yamaha M1. Dopo aver sofferto la mancanza di grip al posteriore nella prima giornata di test a Phillip Island, sigla il miglior crono nel day-2 in 1’28″847. Rifilando ben 8 decimi al compagno di squadra Valentino Rossi, 4 decimi a Marc Marquez.

“Sono stato tutto il giorno veloce”, ha commentato sorridente il neo pilota Movistar Yamaha. Rispetto al giorno prima ha affilato la sua prestazione di oltre un secondo. Ha trovato maggior aderenza al posteriore, sta imparando a gestire le gomme usate, in attesa di sciogliere l’incognita sul nuovo telaio. Forte dei consigli di Forcada e Zeelenberg sta trovando maggior confidenza con le Michelin e la sua nuova M1.

Maverick ha lavorato con due moto diverse, ma sciogliere l’incognita sembra quasi superfluo. “Difficile dire quale moto è migliore. Sono molto simili nel comportamento, differiscono soltanto per dettagli. La nuova moto ha più aderenza in tutte le aree, il che è positivo. L’altra è migliore quando si inclina, ma ho fatto lo stesso tempo con entrambe”. A Phillip Island non c’è stato bisogno delle alette integrate intraviste e Sepang due settimane fa. “Qui non impenna, quindi il nuovo pannello non è necessario”.

Per abbassare ulteriormente i tempi si dovrà lavorare ancora sul grip. Per il momento nel suo mirino c’è solo Marc Marquez, ma presto è prevedibile che si aggiungano altri nella lotta al vertice. “Marc ed io siamo ad un livello molto alto, ma non ci rilassiamo, bisogna continuare a lavorare duro”. A cominciare da domani, quando effettuerà una simulazione di gara per sondare il suo potenziale durante un Gran Premio.