Graziano Rossi: “Non ce lo vedo Valentino in pensione”

Graziano Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi oggi compie 38 anni, per lui una vita passata sulle due ruote. Il Dottore nonostante sia già una leggenda di questo sport, vuole continuare ad alimentare il suo mito. I dati parlano di 9 titoli mondiali vinti, 348 gare disputate, 114 vittorie, 221 podi e ben 5667 punti ottenuti. Numeri che tratteggiano un campione, che è costantemente alla ricerca del limite, che ha come unico obiettivo la vittoria. Quest’anno per lui ci saranno tanti avversari, da Lorenzo a Marquez, passando per il compagno di squadra Maverick Vinales.

Come riportato da “Il Resto del Carlino” Graziano Rossi, padre di Valentino è sicuro della voglia di vincere del figlio: “A 38 anni ama la vittoria come quando ne aveva 18. Fin quando non ha vinto la sua prima gara in 500 non ero nemmeno sicuro fosse un fenomeno. Tenevo sempre i piedi per terra, sono tanti i giovani piloti che si sono persi per strada. Confermarsi ai massimi livelli resta la cosa più difficile. Ci sono tanti piloti che sono stati rovinati da genitori troppo gasati”.

Graziano Rossi: “Valentino si allena tantissimo”

“Ho cresciuto Valentino in piena libertà. Era un bambino molto curioso, molto simile ai suoi coetanei, però non amava andare in bici. Sin da piccolissimo gli interessavano le due ruote, ma quelle spinte da motore. Non andava nemmeno a scuola che con una minimoto fece una curva in derapata mettendo giù il piede. Non mi immagino Valentino in pensione. Lui lavora come una bestia per andare sempre più forte”.

Graziano Rossi ha poi parlato anche dei sacrifici affrontati dal figlio: “Quando si parla di lui ci si dimentica dei sacrifici che fa per essere sempre al top. Lui è un po’ come Peter Pan, non invecchia mai, anche se probabilmente Peter Pan si divertiva di più. Vale si allena tantissimo per restare sempre al top e per battere il Capitano Uncino di turno, si capisce. Il suo nuovo compagno di squadra Vinales è molto forte, ma mio figlio lo sapeva”.

Antonio Russo