Ferrari 812superfast, trapelano le prime immagini (VIDEO)

Ferrari 812superfast

Tutto pronto o quasi per il Salone di Ginevra, che si terrà dal 9 al 19 marzo. Tante le novità in programma, alcune provenienti anche dall’Italia. Tra le vetture più attese c’è sicuramente la Ferrari 812 superfast, che avrà l’arduo compito di sostituire la F12 Berlinetta, presentata proprio nella città svizzera nel 2012. Il nuovo modello non dovrebbe distaccarsi molto dal suo predecessore, anzi, dovrebbe trattarsi più che altro di una sorta di evoluzione.

Da un video spia e da alcune immagini riportate dalla pagina Facebook “PurePerformance” possiamo notare che la nuova Ferrari 812superfast avrà i gruppi ottici completamente ridisegnati, così come la griglia anteriore. Il nuovo modello del Cavallino Rampante potrebbe essere l’ultima a montare il famoso V12 aspirato. Sotto il cofano dovrebbe rombare un propulsore da 6,3 litri, lo stesso montato anche su LaFerrari, con una potenza di 800 CV e una coppia massima di 718 Nm. La vettura dovrebbe essere sprovvista di sistema Hy-Kers.

Ferrari F12 M, possibile edizione limitata

Previste prestazioni di alto livello, come sempre, con un’accelerazione capace di andare da 0 a 100 in appena 2,9 secondi e una velocità massima pari a 340 km/h. Naturalmente se le indiscrezioni sul motore fossero confermate ed effettivamente la Ferrari 812superfast fosse l’ultima con motore V12 aspirato, allora il costo di mercato potrebbe toccare cifre mai viste. I collezionisti, infatti, sarebbero pronti a fare carte false pur di averla. La F12 berlinetta ha avuto una produzione di 5 anni, per ora non ci sono dati certi, ma la 812superfast potrebbe replicare tali tempi di produzione.

Non è da escludere inoltre che Ferrari possa pensare di farne un’edizione limitata di circa 100 esemplari. In ogni caso la Ferrari 812superfast risulta essere uno snodo importante nella storia del marchio di Maranello e potrebbe portare Ferrari a vette di vendita mai viste. La vettura verrà messa in vendita in una speciale tonalità “Rosso Settanta” per omaggiare il 70° anniversario di Ferrari.

Antonio Russo