Antonio Giovinazzi con la Sauber nei test di Barcellona?

Antonio Giovinazzi (© Antonio Giovinazzi Twitter)

Con ogni probabilità il vice campione GP2 2016 Antonio Giovinazzi sarà in pista almeno nella prima sessione di test di F1 in programma a Barcellona.

Il pilota di Martina Franca dovrebbe infatti sostituire il titolare Pascal Wehrlein. Ancora in fase di recupero dopo l’infortunio dello scorso gennaio a Miami.

Per quanto non ricordassero,l’ex driver Manor era stato vittima di uno spettacolare quanto assurdo incidente nel corso della Race of Champions. La manifestazione di carattere puramente ludico che ogni anno unisce tutti i campioni del motorsport.

In pratica il neo acquisto Sauber nel tentativo di sorpassare Felipe Massa, con cui era in sfida, era finito violentemente contro le barriere ribaltandosi. Risultato. Una macchina distrutta e purtroppo per lui problemi al collo e alla schiena. Un guaio grosso considerato che le monoposto 2017 saranno piuttosto esigenti con quelle zone del fisico.

Finora da Hinwil non è arrivata alcuna conferma. Ma sembra ormai certo che sarà l’italiano ad inaugurare la C36. Al Montmelo nella prima sessione dal 27 febbraio al 2 marzo. Alternandosi con lo svedese Marcus Ericsson.

“Wehrlein non ha ancora ricevuto il semaforo verde da parte dei dottori e per questo Giovinazzi si è recato in Svizzera per fare la prova sedile”. L’indiscrezione diffusa dell’elvetico Blick.

Di recente in azione con la Ferrari 2015 per i test Pirelli, Antonio potrebbe avere un’ulteriore chance.

La boss Monisha Kaltenborn avrebbe già intavolato discussioni con il team principal di Maranello Maurizio Arrivabene. L’obiettivo sarebbe quello di avere la possibilità di utilizzare l’attuale tester e riserva del Cavallino come pilota del venerdì mattina in diversi appuntamenti del campionato.

Il 23enne è reduce da un’ottima stagione 2016 che l’ha visto conquistare cinque vittorie complessive. Al debutto nella serie cadetta si è subito mostrato del livello dell’esperto Pierre Gasly. Tra l’altro suo compagno di squadra alla Prema. Con cui ha combattuto per il titolo fino all’ultimo weekend di Abu Dhabi.

Chiara Rainis