Valentino Rossi: “Passo da migliorare, Marquez il riferimento”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi con un guizzo nel finale si è piazzato secondo nella prima giornata di test MotoGP a Phillip Island (Australia). Il Dottore ha avuto alcune difficoltà inizialmente, ma poi nella seconda parte del turno è andato meglio.

Il pilota Yamaha si è piazzato a meno di due decimi dal suo rivale Marc Marquez, molto forte con la sua Honda. Inoltre è riuscito a mettersi dietro per la prima volta Maverick Vinales, che sia a Valencia che a Sepang gli era arrivato sempre davanti. Quindi all’interno del box del team Movistar il nove volte campione del mondo ha voluto rispondere alle performance del compagno. Ovviamente questi test sono importanti, ma poi conterà essere davanti in gara. Tutto il lavoro viene svolto in ottica campionato.

MotoGP Australia Test: parla Valentino Rossi

Valentino Rossi al termine della giornata odierna ha espresso le proprie considerazioni, riportate da Speedweek: “A Valencia e Sepang Vinales era molto forte, ma guardando i dettagli si vedeva che Marquez era il più veloce e lo è stato pure oggi. E’ l’uomo da battere. Il suo passo è molto costante, è lui il riferimento soprattutto con le gomme usate. Ciascuno ora preferisce fare un po’ peggio per poi sorprendere in Qatar, ma so che Marquez è il più veloce”.

Il Dottore riconosce subito forza e competitività del campione del mondo in carica. Sa che è lo spagnolo il principale avversario per il titolo MotoGP 2017 e non potrebbe essere diversamente. Per quanto riguarda la sessione odierna, ha così raccontato com’è andata a livello personale: “Al mattino male, non avevo ritmo. Ogni volta che provavo a spingere non mi sentivo bene, non avevo feeling con la moto. Durante la pausa pranzo abbiamo guardato i dati della moto, la squadra ha lavorato bene e la moto è migliorata molto. Nel pomeriggio ero più competitivo e ho fatto funzionare bene il nuovo pneumatico facendo un buon giro. Il 2° posto è ok, fare 1:26.6 nel primo giorno non è male”.

Se il tempo sul giro veloce lo soddisfa abbastanza, è invece il passo in ottica gara a non farlo affatto felice. Ci sono dei problemi nell’avere un ritmo costantemente elevato quando le gomme hanno un certo degrado. Questo è un problema su cui il team Movistar Yamaha cercherà di intervenire. Rossi, infatti, spiega: “Abbiamo un sacco di lavoro da fare, soprattutto per quanto riguarda il ritmo con pneumatici usati. Spero che il tempo tenga nei prossimi giorni in modo da poter continuare il nostro lavoro. Ho bisogno di conoscere meglio la moto”.

Oggi il clima era buono e dovrebbe esserlo anche nei prossimi giorni. Valentino deve pure scegliere quale telaio utilizzare, se quello ultimo portato dalla Yamaha o quello un po’ più vecchio: “Giovedì mi occuperò di più del nuovo telaio, che ha la priorità. Mi piace, ma non ho ancora preso la decisione finale. Il vecchio telaio non è poi così male. Finora non siamo riusciti a tirare fuori il massimo potenziale fuori della moto”. Domani giornata importante per fare passi avanti. Ma anche i rivali lavoreranno per il medesimo obiettivo.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)