MotoGP, Jorge Lorenzo: “Non so cosa aspettarmi nel 2017”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Non comincia bene l’avventura di Jorge Lorenzo a Phillip Island. Il neo pilota Ducati chiude all’11esimo posto la prima giornata di Test MotoGP a Phillip Island e un gap di 1,134 secondi dal miglior crono di Marc Marquez.

Il maiorchino è alla ricerca del miglior set-up per la sua nuova GP17: “Ho un po’ dimenticato quello che avevo imparato a Sepang”, ha sintetizzato Jorge Lorenzo. “Il problema è che abbiamo montato una nuova gomma posteriore due ore prima della chiusura, diversamente da come avevo lavorato prima. Sono quasi caduto nella curva 3, poi ho deciso di non correre il rischio. Ma ho potuto aumentare in modo significativo in alcune zone”.

Il feeling con la Ducati resta ancora lontano, il forte vento ha reso ancora più instabile il precario equilibrio. “La parte anteriore si muoveva molto sul rettilineo. Con le alette potrebbe essere più facile perché il frontale si muoveva prima della staccata in curva 1 – ha spiegato Jorge Lorenzo -. Dobbiamo vedere se siamo in grado di risolvere questo problema con il set-up nel manico, perché a 340 chilometri all’ora non è una bella sensazione”.

In una situazione simile diventa difficile fare pronostici per il prossimo Motomondiale. Ma l’ottimismo iniziale sembra svanire… “Non so esattamente quello che ci si può aspettare nel 2017, perché non ho ancora raggiunto il massimo livello con questa moto. Abbiamo migliorato, ma devo trovare il mio limite con questa moto e non ci sono ancora riuscito. Sul rettilineo siamo i più veloci – ha concluso -, ma non abbiamo potuto usarla per via del vento”. Ma è pur vero che Andrea Dovizioso al momento è riuscito a fare meglio.