Andrea Iannone: “Suzuki in crescita, abbiamo una buona base”

Andrea Iannone
Andrea Iannone (©Getty Images)

Andrea Iannone ha concluso al terzo posto la prima giornata di test MotoGP a Phillip Island. Il pilota Suzuki è stato preceduto solamente da Marc Marquez e Valentino Rossi. Altra prestazione positiva per lui la sua GSX-RR.

E’ stata una sessione in crescendo per il centauro di Vasto. Dopo una mattinata complicata, nel pomeriggio sono arrivati i miglioramenti che il team Ecstar si aspettava. La moto sembra soffrire meno i problemi di trazione del passato e ciò aiuta sicuramente Iannone a farla rendere al meglio. Ovviamente sono necessari ulteriori miglioramenti, ma la sensazione è che al box si stia lavorando nella direzione giusta. Adesso serve lavorare bene nelle prossime due giornata, cercando di stare costantemente davanti sia a livello di passo che di giro singolo.

MotoGP, Australia Test: parla Andrea Iannone

Andrea Iannone al termine della giornata odierna si è detto abbastanza soddisfatto del lavoro svolto con il team. Nonostante le premesse iniziali non fossero state delle migliori, poi ci sono stati progressi. “La giornata non era iniziata bene – spiega -, tutto era difficile. Ho avuto tanti problemi, la moto era incredibilmente difficile da guidare. Durante la pausa pranzo abbiamo sistemato tutto e siam migliorati passo dopo passo. Alla fine ero abbastanza contento, la moto è migliorata molto, il mio feeling e il ritmo, tutto. Questo è importante per noi e ora vediamo la luce alla fine del tunnel. Ora abbiamo un buon punto di partenza per giovedì e venerdì. Non bisogna dimenticare che la Suzuki è nuova, per me e per il mio capo meccanico”.

Il pilota di Vasto, accompagnato a Phillip Island dalla fidanzata Belen Rodriguez, traccia un bilancio positivo di questo Day-1 in Australia: “Alla fine sono soddisfatto di questa crescita – riporta MotoGP.com -, è stato un buon risultato per tutti. Per domani sarà importante aumentare il nostro ritmo ma contemporaneamente anche il crono sul giro secco. Valuto positivamente questo primo giorno, è tutto nuovo e per ora quello che soffro di più è il cambio di pista in sella ad una moto che conosco da poco”. Domani ci si attendono ulteriori progressi da parte di Iannone e della Suzuki.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)