Suzuki: Andrea Iannone impressionato dalla GSX-R1000R

Andrea Iannone a Phillip Island

Andrea Iannone e Alex Rins approdano sul circuito di Phillip Island. Con due giorni di anticipo il team Suzuki mette piede sul tracciato australiano per preparare ogni dettaglio in vista della tre giorni di test ufficiali. Il pilota di Vasto, dopo il best lap nel day-2 a Sepang, ha voglia di riconfermarsi e trovare il miglior feeling con la sua nuova GSX-RR.

Nonostante il cattivo tempo, i due piloti ufficiali del team Suzuki Ecstar erano ansiosi di provare il nuovo GSX-R1000R a Phillip Island. Sono stati in grado di apprezzare l’efficacia e l’agibilità della nuova moto, per cercare un confronto diretto con la GSX-RR di MotoGP.

Le due moto sono simili sotto molti aspetti, dal momento che la tecnologia sviluppata per le gare di MotoGP è la stessa che ha ispirato i progettisti e gli ingegneri della due ruote stradale. Presentata nella sua ultima versione a Colonia, presso l’Intermot 2016, la GSX R1000R ha un propulsore 1000 cc capace di erogare 202 CV. Una potenza che, combinata con un peso totale di 203 kg,garantisce un rapporto 1: 1 di potenza-peso.

Giro di pista in moto stradale

Iannone e Rins hanno provato la versione con cambio elettronico bidirezionale, controllo di lancio, Motion Track Traction Control System and Motion Track ABS controlled by IMU (Inertial Measurement Unit), forcella anteriore Showa BFF e un ammortizzatore BFRC ‘lite’.

“Per essere un moto ufficiale questa GSX-R1000R mi ha veramente impressionato – ha dichiarato Andrea Iannone -. Il motore è molto potente, ma l’erogazione di potenza è facile da gestire e abbastanza sicuro per piloti inesperti. Allo stesso tempo è abbastanza aggressiva per i più esperti. La gestione è eccellente. Ancora una volta la Suzuki ha dimostrato di essere molto abile nel fare moto che sono facili da guidare, con reazioni morbide e buona agilità. La cosa più impressionante è stata la velocità in curva sul circuito. Mi ha ricordato quello che ho trovato sulla GSX-RR MotoGP. Mi è piaciuto anche il cambio elettronico, è molto liscio e consente una guida confortevole”.