F1, ecco il calendario delle presentazioni del 2017

GP Germania 2016 (Getty Images)

Manca giusto una settimana all’inizio della stagione 2017 di F1. La più attesa degli ultimi anni a fronte delle grandi innovazioni che porteranno in pista monoposto più potenti ed aggressive nel look.

Ad aprire le danze delle presentazioni sarà la Sauber, il 20 febbraio via web. Il giorno dopo sarà il turno della Renault a Londra. Poi mercoledì a Silverstone vedremo per la prima volta la Force India. Stessa location ma ventiquattro ore dopo per la Mercedes.

Venerdì 24 febbraio sarà il turno della Ferrari, che sfilerà nel suo circuito di casa a Fiorano. Uguale data per l’attesissima McLaren, post era Ron Dennis, che toglierà i velo nella sua Woking.

Domenica 26 febbraio toccherà alla Red Bull, su internet e alla Toro Rosso, sulla pit lane del tracciato del Montmelo. Per quanto concerne Haas e Williams nulla è stato ancora diffuso.

Nel frattempo, mentre si attendono i primi test di Barcellona dal 27 febbraio al 2 marzo, FIA e team dovranno trovare una quadra a proposito di alcuni dettagli tecnici delle nuove F1.

La questione è stata di recente sollevata dal Cavallino tramite una missiva indirizzata al diretto di gara Charlie Whiting.  Il punto da chiarire sarebbe la natura del concept delle sospensioni pre-caricate che ricordano il FRIC (Anteriore e Posteriore Interconnesso). Sistema utilizzato dalla Mercedes e poi bandito perché illegale.

“Tutti i dispositivi della sospensione in questione dispongono di una sede della molla mobile. E usano l’energia recuperata dai carichi delle ruote e dagli spostamenti per modificare l’altezza. Il sistema dà poco vantaggio per isolare la parte sospesa della monoposto dalle asperità della pista, mentre l’effetto sulle altezze e, quindi, sulle prestazioni aerodinamiche è molto più grande” – uno stralcio della lettera redatta dal progettista di Maranello Simone Resta, riportata da motorsport.com.

“Vorremmo quindi mettere in dubbio la legalità di questi sistemi di cui all’art. 3.15 e la sua interpretazione in TD / 002-11, perché i sistemi della sospensione possono influenzare direttamente le prestazioni aerodinamiche della vettura”.