Fire up Ferrari: acceso il motore 2017

(©Getty Images)

L’incidente di Sebastian Vettel su pista bagnata a Fiorano, durante un test programmato con Pirelli, ha rovinato la prima uscita stagionale della Ferrari. La sessione è stata interrotta nel promo dei due giorni previsti. La rottura della vettura ha impedito ad Antonio Giovinazzi di tornare in pista il giorno dopo, ma a Maranello è stata una giornata importante. La monoposto 2017 ha acceso il motore V6 nel reparto corse.

La prima uscita di Sebastian Vettel è durata mezza giornata. Giovedì scorso, subito dopo la pausa pranzo, il tedesco è finito contro il guard rail dopo aver slittato sull’asfalto bagnato artificialmente. Fortunatamente il pilota non ha riportato conseguenze, ma la vettura è andata distrutta. L’unico dato certo sembra la mancanza di grip delle nuove Pirelli sulla pista bagnata, lamentata dai tecnici Ferrari sin dai primi giri.

Presentazione il 24 febbraio

Il programma di lavoro è saltato e Giovinazzi (sfortunato!) ha saltato il suo primo vero impegno al volante della Rossa. Ma il team del Cavallino ha reso più dolce la giornata di venerdì, grazie al fire up (accensione) del propulsore sulla nuova monoposto 2017, montata adesso per intero, in attesa di essere presentata il 24 febbraio a Fiorano e del primo test ufficiale al Montmelò il 27 febbraio.

Per il momento la Rossa è conosciuta con il numero di sigla 668 e al momento dello start è seguito un lungo applauso. Un appuntamento ormai tradizionale nella Gestione Sportiva che si ripete di anno in anno come buon augurio. Speriamo che la prossima stagione sia un campionato ricco di successi e che il buon giorno non si vede sempre e solo dal mattino. Altrimenti dovremo attenderci un altro anno tutto in salita…