Chaz Davies: “Momento perfetto per andare in MotoGP”

Chaz Davies
Chaz Davies (foto Twitter Aruba Racing Ducati)

Chaz Davies è tra i maggiori candidati alla vittoria del titolo mondiale del campionato Superbike 2017. Il suo finale di 2016 con sei manche consecutive vinte gli ha fatto fare quel salto di qualità che gli serviva. Ovviamente adesso c’è un nuovo anno davanti, ma il gallese è più consapevole dei propri mezzi.

Il team Aruba Racing Ducati punta molto su di lui per interrompere il dominio Kawasaki-Rea delle ultime due stagioni. Il gap tra la Panigale e la Ninja si è ridotto e dovremmo vedere un campionato più avvincente e combattuto. Potrebbe essere della partita anche Marco Melandri, compagno di Davies e desideroso di dimostrare il proprio valore dopo un anno sabbatico e qualche anno in cui ha raccolto meno di quanto poteva.

WSBK, Chaz Davies pensa alla MotoGP

Chaz Davies oggi compie 30 anni ed è nel pieno della sua maturità come pilota. Nelle sue annate in 125 e 250 non aveva impressionato, ma con la vittoria campionato Supersport nel 2011 e i successivi anni in Superbike lo hanno fatto crescere molto come pilota. E’ uno di quelli sbocciati un po’ tardi e che sarebbe interessante vedere all’opera in MotoGP, dove nel 2007 corse tre gare con la Ducati del team Pramac D’Antin.

Il pilota gallese, nonostante non sia più giovanissimo e abbia un contratto con Aruba , sogna ancora un approdo nella classe regina del Motomondiale e lo ha dichiarato a Motorsport: “Se raggiungo il mio obiettivo di diventare campione del Mondiale Superbike, penso che ora sia il momento perfetto per andare in MotoGP, perché ho 30 anni”.

Davies è consapevole di essere tra i top rider in WSBK, ma vorrebbe vincere il titolo per dimostrare di essere il numero 1. E con un Mondiale in tasca il sogno di correre nella top class sarebbe più possibile: “Io non voglio lasciare troppo tardi e, ovviamente, una cosa importante per me come pilota è sfidare me stesso e sentirmi il più veloce in Superbike. La prossima sfida sono i piloti della MotoGP. Forse sono me*da rispetto a loro, non lo so, vedremo. Ognuno guarda i ragazzi giovani in MotoGP, ma so che io sono un pilota molto meglio di quanto fossi anche due anni fa. Figuriamoci rispetto cinque o dieci anni fa. Mi piacerebbe avere l’opportunità e penso che questi anni della mia carriera siano il momento migliore”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)