Incidente per Vettel nei test Pirelli a Fiorano

during the Abu Dhabi Formula One Grand Prix at Yas Marina Circuit on November 27, 2016 in Abu Dhabi, United Arab Emirates.
E’ finito prima del tempo il test Ferrari sul circuito di Fiorano che stava vedendo protagonista alla guida Sebastian Vettel.

Il quattro volte campione del mondo, in azione sul bagnato artificiale creato ad hoc per verificare il funzionamento delle nuove gomme full wet e intermedie, è uscito di pista durante il giro di riscaldamento nel primo pomeriggio ed è finito contro le barriere.

Già autore di diversi errori in mattinata a causa delle basse temperature che hanno reso difficile il corretto funzionamento della mescola slick, secondo quanto riportato da alcuni tifosi presenti, il tedesco, avrebbe perso il controllo della sua SF15-T mule nella curva a destra appena dopo il ponte di attraversamento del tracciato.

Nessun grave danno per il 29enne, che se l’è cavata con qualche livido e un po’ di dolore, mentre per la sua auto non c’è stato nulla da fare.

Il test avrebbe dovuto continuare venerdì con il driver di riserva Antonio Giovinazzi, già al volante la scorsa settimana, ma riportata la vettura al Reparto Corse e verificata l’impossibilità di disporre dei pezzi di ricambio necessari per sostituire le parti danneggiate, è stato cancellato.

Nella sessione mattutina con le coperture da asciutto Sebastian Vettel ha completato 14 tornate segnando come miglior tempo un 59″39, mentre con l’acqua il suo crono è salito a 1’08″81.

Per l’occasione era arrivato a Maranello anche il Presidente Sergio Marchionne, ansioso di sentire notizie rassicuranti ed invece tornato a casa scornato.

Ricordiamo che era stata la Pirelli stessa ad esortare la FIA a concedere qualche giorno extra di test sul bagnato a causa dell’insurrezione dei piloti nello scorso GP del Brasile contro pneumatici, a loro dire, poco sicuri e performanti in caso di pioggia.

Per il produttore italiano queste prove saranno fondamentali anche per valutare la risposta delle monoposto al restart. Il regolamento 2017 prevede infatti che terminato un periodo sotto safety car la gara riparta da fermi e non sia più lanciata come eravamo abituati a vedere.

Chiara Rainis