Renault e Prodrive insieme nel World RallyCross dal 2018

Renault e Prodrive nel mondiale RX
Renault Megane (image by Twitter)

Ci attende un’importante new entry a partire dal 2018 nel mondiale RallyCross. Arriverà infatti una nuova vettura con la Prodrive che si affiderà alla Renault Megane Supercar che sarà guidata da Guerlain Chicherit. L’ex campione di sci ha già partecipato a qualche gara del mondiale Rx nel 2015 e 2016 prendendo di fatto confidenza con quella che sarà la sua prossima sfida da vivere da protagonista per l’intera stagione. L’auto scelta dalla Prodrive è una Megane, con la casa britannica che penserà a rendere adatta alle corse la vettura scelta da Chicherit.

Prodrive con Renault nel WRX a partire dal 2018

C’è grande entusiasmo per questa novità che porterà sicuramente maggiore interesse attorno alla competizione, a partire proprio dalla Prodrive che, attraverso le parole di David Richards, ha espresso tutta la propria soddisfazione per questa nuova avventura: “Abbiamo sempre voluto partecipare al mondiale RallyCross. Grazie alle capacità ed all’esperienza dei nostri ingegneri – si legge su Motorsport.com – siamo sicuri che riusciremo ad avere una vettura capace di competere per la vittoria del mondiale.

Guerlain è un pilota molto talentuoso e siamo sicuri che riusciremo a lavorare con lui per realizzare un’auto che renda Renault orgogliosa di noi”. Spinta da un propulsore turbo da 2 litri che sarà realizzato dalla casa inglese, l’automobile inizierà i primi test ufficiali nel prossimo autunno per prepararsi poi all’inizio della stagione del 2018. In attesa quindi dell’inizio della stagione 2017 si accende già quella relativa al 2018 con i due marchi inglese e francese che hanno tutta l’intenzione di rendersi protagonisti sin da subito andando a competere per la conquista del titolo. Sono poi arrivate anche le parole dello stesso Chicherit che ha affermato: “Sono così entusiasta di lavorare con la Prodrive per la realizzazione di un sogno, sono assolutamente certo che riusciremo a costruire un’auto che possa vincere il titolo”.