Tony Cairoli fa poker: a Malagrotta senza rivali!

photo Facebook

Antonio Cairoli inizia il nuovo anno alla grande con quattro vittorie nelle prime quattro gare. Dopo il doppio successo di Riola Sardo il campione siciliano si è imposto anche sulla pista romana di Malagrotta, secondo dei tre round degli Internazionali d’Italia di Motocross.

Neppure la pioggia è in grado di fermare Tony Cairoli, protagonista principale di entrambe le manche e delle prove cronometrate del mattino. Si è imposto sul circuito di casa, dove viene sviluppata e messa a punto la KTM SX-F 450, che il siciliano porta in gara.

Caduta e doppia vittoria romana

Nella manche riservata alla classe Elite, il pilota del Red Bull KTM Factory Racing Team è caduto durante il secondo giro, ma ha compiuto una trionfale rimonta che ha mandato in visibilio gli oltre 10.000 spettatori giunti da tutta Italia. Il terzo ed ultimo round degli Internazionali d’Italia andrà in scena domenica prossima, sulla pista sabbiosa di Ottobiano (PV).

“Abbiamo vissuto un ottimo fine settimana qui in casa, con il primo tempo nelle prove cronometrate questa mattina e la vittoria della prima manche – ha raccontato Tony Cairoli -. Ero partito in testa nella seconda, quando una scivolata ha reso la mia gara un po’ più complicata ma va bene cosi, anche perché avere un po’ di duelli e di sorpassi qualche volta è bello e cosi da quinto sono tornato primo. Le mie condizioni fisiche sono buone, la pista era molto tecnica e impegnativa e per questo sono molto soddisfatto del fine settimana, dell’organizzazione e della gara”.

Adesso massima concentrazione in vista del prossimo appuntamento in Lombardia. “C’erano tantissimi tifosi di queste parti oggi e ne sono felice perché ormai, dopo più di dieci anni, la sento come la mia città. Penso che sia molto importante essere tornato a sentirmi a mio agio con la mia guida, gli infortuni sono alle spalle e mi sento come qualche anno fa, cosa che mi permette di lavorare meglio e di percepirne la differenza. Ora – ha concluso Tony Cairoli – concentriamoci sulla prossima gara ad Ottobiano tra sette giorni”.