Robert Kubica vorrebbe tornare a guidare una F1

Robert Kubica (©Getty Images)

Robert Kubica la F1 non l’ha mai dimenticata, e anche se ci ha provato ricalcando le scene del rally che proprio il 6 febbraio del 2011 lo avevano tagliato fuori da quel mondo in un incidente che lo ha compromesso nella parte degli arti superiori, è stato tutto invano.

Fresco di contratto con la ByKolles per disputare la stagione 2017 del WEC al volante di una CLM P1/01 LMP1, a suo dire quanto di più vicino ad una monoposto, il pilota di Cracovia ha ammesso di non aver perso del tutto le speranze di poter un giorno riprovare l’ebrezza di qualche giro nella sua ex categoria.

“Tre anni fa la Mercedes mi fece provare più volte il suo simulatore e mi chiese se ero interessato ad un test, ma in quel momento non mi sentivo sicuro e dissi di no” – ha raccontato in un’intervista ad Autosport.

“So che il treno passa solo una volta, però voglio sempre essere certo delle mie possibilità fisiche e capacità prima di intraprendere qualcosa. Se ho dubbi mi dico “dimenticatelo”. Le mie condizioni non sono comuni e pochi sono passati da un’esperienza simile. Ognuno reagisce diversamente e la risposta ad eventi del genere è molto personale” – ha proseguito.

“Dovessero rifarmi la proposta oggi, probabilmente accetterei. E’ da un po’ che non guido una F1 e mi piacerebbe riprovarci e rivivere quel brivido. Credo mi comporterei bene. Nei test fatti al simulatore è emerso che potrei farcela nell’80% dei circuiti anche se un conto è compiere qualche tornata e un altro è partecipare ad un intero weekend di gara” – la considerazione del 32enne.

“Nelle ultime tre stagioni disputate nel Circus avevo raggiunto un livello di performance ragguardevole che immagino di avere un po’ perso adesso. Nel 2010 con la Renault, ad esempio, avevo ottenuto buoni risultati con standard di prestazioni che si ottengono soltanto con un lavoro continuato nel tempo. Ecco, nei rally questo aspetto mi è mancato. Tutto è decisamente velocizzato” – ha poi concluso.

Chiara Rainis