Marco Lucchinelli entra nella Hall of Fame del MotoGP

Marco Lucchinelli
photo Facebook

Marco Lucchinelli e Kenny Roberts Jr entreranno a far parte della Hall of Fame del MotoGP. Si aggiungeranno ai nomi di Giacomo Agostini, Mick Doohan, Geoff Duke, Wayne Gardner, Mike Hailwood, Daijiro Kato, Eddie Lawson, Anton Mang, Angel Nieto, Wayne Rainey, Phil Read, Jim Redman, Kenny Roberts, Jarno Saarinen, Kevin Schwantz, Barry Sheene, Marco Simoncelli, Freddie Spencer, Casey Stoner, John Surtees, Carlo Ubbiali, Nicky Hayden, Alex Crivillé e Franco Uncini.

Marco Lucchinelli, pilota di origine ligure ritiratosi dalle corse nel 1995, ha conquistato un titolo iridato con Suzuki nel 1981, nella sua sesta stagione in classe 500. L’anno dopo è passato alla Honda dove ha militato per due anni, prima di trasferirsi in sella alla Cagiva. Nella massima serie vanta 13 podi e sei vittorie e sarà il quinto italiano a rientrare nell’orbita leggendaria.

Marco Lucchinelli fu il primo motociclista a cantare al Festival di Sanremo (1982) e il primo a sperimentare le saponette battezzate “istrice”, con gli aculei di gomma sulle ginocchia della tuta. Nello stesso anno, mentre stava lottando per la vittoria con Franco Uncini, cadde a 220 km/h rischiando di uccidere alcuni spettatori: uscì quasi illeso dall’incidente, ma l’incidente frenò decisamente la sua carriera. Riceverà l’ambito riconoscimento in occasione del GP del Mugello.

Nella Hall of Fame entrerà anche l’americano Kenny Roberts Jr, vincitore del titolo mondiale nel 2000 in sella alla Suzuki. Nel 1999 conquista il titolo di vicecampione del mondo, prima di diventare campione. Con otto vittorie nella massima serie riceverà il prestigioso titolo durante il GP casalingo ad Austin.

“Nominare una nuova MotoGP™ Legends è sempre importante – ha detto Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna -. Kenny Roberts Jr e Marco Lucchinelli sono entrambi grandi campioni e meritano il loro posto nella prestigiosa Hall of Fame. Non vedo l’ora che questi due riconoscimenti siano assegnati”.