Valentino Rossi in giro per l’Asia

Valentino Rossi (©Getty Images)

Conclusi in una discreta sesta piazza i primi test invernali sul circuito di Sepang, antipasto di una stagione che prenderà il via il prossimo 26 marzo dal Qatar Valentino Rossi si è dedicato al giro dell’Asia.

Non per diletto personale, ovvio, ma per motivi promozionali legati a Yamaha, il campione di Tavullia ha avuto un gran da fare a saltare da una parte all’altra tra presentazioni e incontri con i tifosi.

Ad aprire le danze del viaggio a tappe era stata l’Indonesia, precisamente Jakarta, il 24 gennaio, dove assieme al compagno di squadra Maverick Vinales aveva presenziato allo showcase della nuova Yamaha R15.

In seguito è stato il turno delle Filippine, il 28 gennaio. Lì il nove volte iridato, in compagnia di due boss della marca di Iwata Kouichi Tsuji e Toru Osugi, ha svelato il nuovo Sniper 150 MXi con cui si è poi esibito per il piacere dei tanti fan accorsi.

E giusto per non farsi mancare niente Valentino Rossi si è preso tre giorni di vacanze per toccare con mano la bellezza faunistica del posto e vedere da vicino il mitico drago di Komodo  nella splendida Labuan Bajo, località dell’est Indonesia famosa per le sue baie ideali per la pesca.

Un po’ versione copia-incolla questa fermata ha visto protagonista pure la Honda, leader del mercato asiatico delle due ruote con il 74% di vendite, mentre il 18 febbraio toccherà al duo Suzuki (il suo valore del brand di  Hamamatsu è fermo all’1% contro il 23% della Casa del Diapason) Andrea Iannone/Alex Rins.

Se pensate che sia finita qui, vi sbagliate. Non è ancora noto se in effetti il 37enne sarà in grado di portare a termine questo vero tour de force. Sta di fatto che nelle prossime settimane per amor di marca dovrà spostarsi tra il Vietnam e la Tailandia prima di immergersi nella sconfinata Australia, nella sudamericana Colombia e per finire nel Sud Africa.