Tito Rabat, ora si attendono i tempi di riabilitazione

Tito Rabat saluta tutti dalla sua stanza in ospedale a Barcellona. Il suo sorriso è un po’ ammaccato, ma sta bene. Il pilota spagnolo è stato sottoposto all’intervento chirurgico. In un primo momento il responso dei medici per lui era stato più lieve. Si era, infatti, parlato di una frattura al dito medio della mano e una ad un dito del piede oltre ad una profonda ferita al ginocchio. Arrivato però in Spagna la situazione è parsa subito un pochino più seria.

Dopo i controlli di routine, infatti, è emerso che il pilota presentava addirittura ben 5 fratture. Aveva, infatti, entrambi i polsi rotti e fratture anche al quinto metacarpo di entrambe le mani, oltre alla rottura di un piede e la perdita di pelle e tessuti molli dal ginocchio.

Rabat, la situazione era più seria del previsto

I medici si sono fin da subito preoccupati soprattutto per la ferita al ginocchio, sporcata da pezzi di asfalto. Per ora l’intervento è riuscito, ma Rabat dovrà restare in osservazione almeno altri 4 giorni per escludere possibili infezioni. Per ora non si conoscono ancora i tempi di recupero, tra un paio di giorni lo spagnolo verrà sottoposto ancora una volta ai controlli per verificare lo stato della ferite e delle fratture. Naturalmente il pilota vuole tornare quanto prima di nuovo in pista.

Tito Rabat dal letto d’ospedale ha postato una foto sul proprio profilo Facebook ufficiale con la seguente didascalia: “Grazie a tutti per il vostro sostegno. Anche ai dottori: Mir, Ginebreda e Charte che hanno fatto si che l’operazione fosse un successo. Ho tanta voglia di riprendermi. L’operazione è andata bene e vi ringrazio per il vostro supporto”. Lo spagnolo arriva da una prima stagione in MotoGP disastrosa, con il 21° posto finale nella classifica piloti. Ora naturalmente non vede l’ora di rimettersi in moto per riscattarsi.

Antonio Russo