Aston Martin RR: la sorella minore della Vulcan

Aston Martin RR (photo Adrien Fuinel)

L’arrivo sul mercato della Aston Martin Vulcan e dell’eventuale AM-RB001 stanno proiettando la leggendaria casa automobilistica britannica a capofitto verso il futuro. Il disegner francese Adrien Fuinel ha realizzato un concept battezzato Aston Martin RR che s’ispira a metà tra la DB11 e la Vulcan.

La DB11 è stata presentata meno di un anno fa a Ginevra. La coupè è alimentata da un motore V12 da 5,2 litri dotato di due turbo, con una potenza massima di 608 CV, cambio a 8 rapporti ZF automatico e uno scatto da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi. La Vulcan è una vettura da pista con motore 7,0 litri capace di erogare 800 CV e realizzata in soli 24 esemplari.

L’idea di Adrien Fuinel è stata di disegnare una supercar a “metà via” con un motore montato posteriormente, probabilmente il classico V12 della Aston Martin, powertrain ibrida in stile Vulcan. Ma a colpire è il design morbido e sofisticato, prendendo in prestito la griglia stile Vulcan con un pizzico di aggressività in più. Il profilo laterale è aerodinamico e filante, mentre il posteriore è scolpito con un labbro integrato a far da cornice alla doppia coppia di scarichi.

La Aston Martin RR resta un progetto grafico di notevole spessore e non sappiamo se verrà preso in considerazione dall’azienda di Gaydon. Per il momento i suoi acquirenti dovranno attendere la nuova DB11 e l’hypercar AM-RB001 che faranno il loro debutto entro la fine di quest’anno.

View post on imgur.com