Test Sepang, Jorge Lorenzo: “Grandi progressi, non ero preoccupato”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

E’ stato un Day-2 di test MotoGP a Sepang sicuramente migliore per Jorge Lorenzo, rispetto al primo giorno. Lo spagnolo ho trovato un feeling migliore con la Ducati ed ha chiuso all’8° posto la sessione.

Il distacco da Andrea Iannone, leader di giornata con la Suzuki, è stato comunque di un secondo e pertanto c’è ancora molto da lavorare. Però era importante per il pilota riuscire a girare molto (66 tornate) ed effettuare progressi. Inoltre il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso gli è davanti di soli pochi millesimi in 7^ posizione. Domani in Malesia si tornerà nuovamente in pista e il cinque volte campione del mondo auspica di migliorare ancora, sia i tempi che le sue sensazioni sulla Desmosedici GP17.

MotoGP Sepang Test, Ducati: parla Jorge Lorenzo

Rispetto a ieri, Jorge Lorenzo ha tagliato di 865 millesimi il suo tempo migliore e pertanto sul volto del pilota c’è un sorriso: “Sono molto soddisfatto – riporta Marca -. Non tanto per il tempo, che non è impressionante, ma per l’evoluzione, il nostro modo di lavorare, per il modo in cui miglioriamo passo dopo passo. Ovviamente, mi sono dovuto adattare alla moto. Finalmente un grande progresso. Inoltre, sappiamo quello che dobbiamo fare per migliorare domani e in futuro “.

Oggi il maiorchino è abbastanza entusiasta dei miglioramenti effettuati e guarda con ottimismo al futuro: “Sono contento perché il ritmo è buono. La progressione è enorme. Non ero preoccupato, perché sapevo che era una questione tempo. Però una cosa è immaginarlo e un’altra è farlo. Lo abbiamo fatto e siamo molto più vicini ai primi”.

Infine Lorenzo ha fatto alcune considerazioni sulla Desmosedici GP17, su cui il team è intervenuta in questi giorni per venire incontro alle esigenze del proprio rider: “La moto è competitiva. Abbastanza per vincere le gare, come dimostrato l’anno scorso, e per lottare per pole e podi. Devo cercare di raggiungere il limite. Nel frattempo, la Ducati lavorerà in punti in cui credo che dovrebbe migliorare la moto”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)