Test Sepang, Andrea Iannone: “Mi trovo bene con il nuovo team”

Andrea Iannone (©Getty Images)

Nella seconda giornata di test a Sepang in Malesia è arrivato il miglior tempo per Andrea Iannone a bordo della Suzuki. Il team giapponese dopo l’ultimo biennio di apprendistato punta a fare una grande stagione. L’italiano si è imposto con il tempo di 1’59”452. Il compagno di squadra Alex Rins, invece, che sta prendendo familiarità con la categoria si è piazzato al 13° posto.

Molto positivo il Team Manager Davide  Brivio, che ha dichiarato: “Credo che sia stata una bella giornata. Pur avendo avuto un ritardo alla partenza a causa delle condizioni meteorologiche abbiamo testato molte cose che si sono rivelate efficaci. Andrea ha fatto un ottimo lavoro e ha piazzato un tempo davvero incredibile. Naturalmente dobbiamo ancora lavorare molto, ma sono contento. Altra cosa positiva è che c’è già un buon feeling tra Iannone e la moto. Abbiamo bisogno di lavorare su molte cose”.

Arriva puntuale un passaggio anche su Rins: “Alex ha fatto tanti progressi ed è andato sotto i 2 minuti, sta migliorando sempre di più. Sta prendendo confidenza con la moto e si diverte sempre molto. Oggi abbiamo testato più a fondo le nuove specifiche per il motore. In particolare abbiamo testato una nuova forcella, che sembra piacere molto ad Andrea”.

Rins: “Ho fatto grandi passi in avanti”

Molto felice del risultato anche Andrea Iannone: “Sono molto felice per oggi, anche se abbiamo avuto poco tempo a disposizione viste le avverse condizioni atmosferiche. Nei primi giri abbiamo cominciato con una configurazione che non mi ha fatto sentire proprio a mio agio. Poi abbiamo provato alcune modifiche e ho sentito più fiducia. Non erano grossi cambiamenti, ma si sono dimostrati efficaci. Mi trovo molto bene con la squadra, stanno lavorando duro e ho un ottimo feeling con la moto. Oggi siamo migliorati molto rispetto a ieri”.

Dello stesso avviso anche il compagno di squadra Alex Rins: “Oggi non siamo riusciti a guidare tanto la mattina a causa del maltempo. Nel complesso sono molto contento, siamo migliorati molto rispetto a ieri. Ho fatti grandi passi avanti soprattutto in frenata, man mano che guidavo ho capito sempre di più quale era il punto giusto in cui frenare. Credo proprio che miglioreremo tanto, basterà solo fare tanti chilometri”.

Antonio Russo