MotoGP, Valentino Rossi: Lorenzo dovrà cambiare stile di guida

Jorge Lorenzo (©Getty Images)

L’arrivo di Jorge Lorenzo in Ducati aveva creato entusiasmo a Borgo Panigale. Avere un campione di quella levatura nel team non è cosa di tutti i giorni. Purtroppo però gli annunci sensazionalistici di qualche settimana fa hanno lasciato spazio alla pista che ha lanciato primi verdetti non certo esaltanti per lo spagnolo. A essere onesti bisogna dire che Lorenzo non ha mai sopportato Sepang, che non è di certo tra le sue piste preferite.

Come riportato da “marca.com” lo spagnolo però sembra voglioso di imparare: “Devo sfruttare il potenziale della moto, devo frenare più tardi. Devo guardare Dovizioso e Pirro e capire. Non sono mai stato un pilota che capisce in fretta le cose, ma poi una volta che ho preso la mano tutto cambia”.

Dovizioso: “Dategli tempo”

Ad incoraggiarlo c’è anche il compagno di squadra, Andrea Dovizioso: “Non sono sorpreso di come sono andate le cose oggi. Lui si trova ad affrontare un grande cambiamento. Non è importante quanto veloce sia andato oggi, ma è pronto per la prima gara. Non allarmatevi, è solo questione di tempo”.

Arriva il commento anche dell’ex compagno di squadra Valentino Rossi, che dice: “Credo sia troppo presto, siamo solo al primo giorno di test. Dalla mia esperienza posso dire che la Ducati è molto diversa dalla Yamaha e richiede un altro stile di guida”. Il dottore è stato in Ducati nel 2011 e nel 2012 raccogliendo un 7° e un 6° posto nel campionato piloti, i due picchi più bassi della sua carriera in MotoGP.

Jorge Lorenzo da par suo arriva da una brutta annata che lo ha visto chiudere terzo nel mondiale alle spalle di Marquez e Rossi, con una parte centrale di stagione assolutamente disastrosa fatta di  ritiri e pessimi piazzamenti. L’obiettivo per il 2017 è quello di riportare a casa il titolo proprio con quella Ducati tanto indigesta a Rossi.

Antonio Russo