Volkswagen, nuova Golf GTI con motore ibrido in arrivo

Volkswagen Golf GTI photo by autocar.uk

Siamo nell’epoca dell’ibrido. Molti marchi, infatti, pur di aumentare le prestazioni riducendo le emissioni delle proprie vetture stanno adottando questa nuova soluzione motoristica, sulla scorta anche delle esperienze maturate in Formula 1. Stessa sorte a quanto pare toccherà anche alla nuova generazione di Volkswagen Golf GTI.

Dovrebbe essere adottato un sistema elettrico avanzato 48V con motorino di avviamento integrato. La novità dovrebbe avere una certa incidenza anche sulle prestazioni della vettura. Anche se il modello dovrebbe vedere la luce probabilmente solo fra 3 anni, alcune indiscrezioni fanno intendere che la nuova GTI dovrebbe avvicinare le prestazioni dell’edizione limitata Golf GTI Clubsport.

Secondo una precisa tabella di marcia il nuovo modello dovrebbe arrivare nel Regno Unito solo nel 2020 e dovrebbe avere un motore da 2.0 benzina turbo. In ogni caso, l’introduzione dell’unità elettrica dovrebbe portare ad un compressore azionato elettricamente, che dovrebbe offrire migliori risposte a bassi regimi.

Un’auto più leggera

La nuova Golf è in progettazione ormai da più di un anno e molte fonti autorevoli Volkswagen hanno fatto vari annunci sul nuovo modello. Naturalmente lo scandalo dieselgate ha avuto il suo peso sull’ideazione di questo nuovo modello. la nuova unità elettrica garantirà inoltre consumi davvero contenuti in fatto di benzina.

La base per la prossima Golf dovrebbe essere la piattaforma MQB, anche se è previsto il maggiore utilizzo di metallo leggero per cercare di risparmiare almeno 50 kg. Volkswagen, inoltre prevede di migliorare anche i tempi di produzione. Il nuovo modello, inoltre dovrebbe quasi somigliare ad una berlina familiare.

La nuova Golf GTI sarà naturalmente dotata di tutte le novità tecnologiche del caso, da uno schermo touch-screen, ai vari sensori di rilevamento, passando per i comandi vocali. La vettura sarà offerta o con un cambio manuale a 6 marce o con uno automatico a 7. Sarà disponibile inoltre il nuovo 1.0 litri benzina e un 1.5 TSI. Per il diesel, invece, disponibili le versioni da 1.5 TDI e 2.0, quest’ultimo almeno in tre diversi livelli di potenza.

Antonio Russo